Che ora è ?

lunedì 26 settembre 2016

Alla ricerca del passato grottagliese:"memora eos qui eramus"...



La storia non è soltanto fatta di date e battaglie, è fatta da tutte quelle persone che ora non ci sono più ma che hanno sofferto, combattuto,respirato, lavorato e gioito: erano nostri antenati. Questa cosa degli antenati, delle persone che sono state prima di noi, mi affascina sempre. E così, se è vero che la storia la scrivono i vincitori( ed e’ vero!), tuttavia la vivono tutti. E allora dobbiamo andare oltre al libro, oltre alla carta su cui sono scritte le testimonianze. Dobbiamo tenere in conto anche le tradizioni e le leggende, le storie che ci tramandano i nostri anziani e a cui le hanno tramandate i loro anziani. Dobbiamo ragionare con logica e tuttavia provare un sentimento vero per gli esseri umani.
Ecco ciò che mi ha sempre guidato, a volte controcorrente, con grande stima per chi mi ha preceduto su questa strada. Ma la storia non è solo una polverosa e intrigante pagina di archivio: sono le voci e i fantasmi di chi ci ha preceduto. La storia non è solo archeologia e non sempre gli archivi parlano una lingua corretta. “un popolo che ignora il proprio passato non saprà mai nulla del proprio presente”,diceva Montanelli!. Non siamo individui sospesi nell’aria, ma, chi più chi meno, facciamo riferimento alle radici, voltiamo lo sguardo per capire da dove arriviamo, nel passato troviamo talvolta dei punti di riferimento, dei buoni esempi, che convivono, ahinoi, con le aberrazioni e le manifestazioni più infime che il genere umano
ha saputo elaborare. L’identità dei luoghi si assorbe anche conoscendo la storia e attraverso la consapevolezza di quello che è il retaggio esistente, che necessita la giusta dose di cura e di sensibilità per tramandarla, sennò rischia di scomparire nell’oblio. Poi ci sono le personalità illustri, che con la loro opera hanno contribuito alla crescita e al bene della società.
E  questi personaggi si trovano ancora tra noi, diafani e affascinanti e ci guardano…
 Ci siete passati tante volte da  vicino e li avete guardati(lo spero)…Sapete chi sono?

SAMMARCO Girolamo (1497-1562) – FONDATORE CONVENTO DEI MINIMI A GROTTAGLIE – Fu anche fondatore di vari conventi dei Minimi nel Sud Italia – Teologo e Predicatore esimio, dopo la sua morte fu chiamato “Venerabile”

MARINARO Antonio senior – CARMELITANO – Professore di teologia nella varie Università Italiane – Visitatore Apostolico della Sicilia e Provinciale perpetuo di Puglia – Procuratore Generale di tutto l’Ordine e Teologo al Concilio di Trento(1545/1563).

BATTISTA Giuseppe (1610-1675) – GRANDE POETA GROTTAGLIESE DEL BAROCCO ITALIANO – Sacerdote, teologo e filosofo – Autore di moltissime opere – Fece parte dell’Accademia degli Oziosi e dell’Accademia dei Gelati di Bologna – Esponente significativo del barocco italiano ancora oggi di riferimento.

BATTISTA Rosana (1610-1663) – MONACA CLARISSA – Venerata come santa dal popolo grottagliese per i suoi prodigi – Fermò il popolo grottagliese con il crocifisso durante l’insurrezione del 1647, evitando una strage di massa.

DE GERONIMO Francesco (1642 – 1716) – SANTO GROTTAGLIESE – Gesuita, Missionario e Restauratore Sociale del Mezzogiorno d’Italia.Nel Santuario di Grottaglie si conserva il suo corpo.

RICCHIUTI Niccolò Maria (1674- 1747) – CARMELITANO – Priore Generale dell’ordine dopo aver coperto tutte le altre cariche di Visitatore, Procuratore e Presidente con alti meriti ed onori

PIGNATELLI Carmelo (1820- 1896) – CANONICO e STORICO – Canonico-Teologo e Tesoriere nel Capitolo grottagliese, insegnante e studioso che seppe infondere l’amore per la storia di Grottaglie producendo molte opere.

QUARANTA Teresa (1884-1968) – FONDATRICE SUORE SACRO COSTATO – Formatasi presso i Gesuiti di Grottaglie fondò nel 1910 in Minervino Murge la prima comunità delle Suore Missionarie del Sacro Costato coprendo la carica di Superiora Generale

Nessun commento:

Posta un commento

blog culturale fondato dalla giornalista Lilli D'Amicis

Translate

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT
Questo Blog ha subito una trasformazione, in questo spazio ci si occuperà solo di Spettacolo, Cultura, Sport e Tempo libero. Ho deciso di aprirlo agli operatori culturali e sportivi che con una mail di richiesta possono diventare collaboratori autonomi e quindi inserire liberamente prose, poesie, ma anche report di manifestazioni che riguardano il nostro territorio, oppure annunci di eventi o racconti dove la nostra gente è stata protagonista. Scrivete quindi a lillidamicis@libero.it, vi aspetto!!!

LIBERTÀ DI PENSIERO

"Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.
Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordina fatti anche lontani, che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà,
la follia e il mistero".
Pierpaolo Pasolini
scrittore
ammazzato nel novembre del 1975

Visualizzazioni ultima settimana

EINSTEIN DICEVA SPESSO

“Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare”.