Che ora è ?

lunedì 31 agosto 2009

Francesco Lenti ha così scritto di Vincenzino dj su F.B.


Vincenzino Manigrasso lo conoscevo dai tempi delle scuole elementari. Frequentava il corso F alla Savarra. Io quello L. Le due aule erano poste una di fianco all'altra. Entrambi classe millenovecentottanta, figli degli hippie e di madri dedite ai cantautori. Tra le nostre due classi c'era sempre un'accesa rivalità espressa in partite di calcio improbabili e gare tra femminuccie più carine e maschietti più forti a mazzate. Mi ricordo di lui bambino, idolo della sua classe e delle due maestre. A Natale lo costringevano a fare Gesù Bambino nelle torture dei presepi viventi. All'epoca, vista l'età pensavo che la sua altezza fosse normale, poi crescendo mi resi conto che così non era. Vincenzino ha sempre amato la musica da discoteca. Lo trovavi spesso a Piazza Verdi nella sede di Deltaunostereo.
Ben presto iniziai come tutti a vivere da invitato e imbucato la via crucis dei compleanni, e puntualmente chi trovavo come deejay? Vincenzino e la sua crew: Giovanni Bau Bau, Mimmo Yoghi e Kokò. Abbiamo sempre avuto un rapporto civile e di reciproca simpatia però ho sempre trovato insopportabile la loro selezione musicale. Sempre le stesse canzoni ed una dance intollerabile che mi costringevano a pensare alla colonna sonora del Tagadà anche se il periodo di San Ciro era lontano. Forse lo invidiavo un pò. Alle feste di Vincenzino c'era sempre tantissima gente. Alle mie invece, da selector raffinato pseudo-colto-rockettaro molto meno. Vincenzino era il deejay del popolo, dei teenager di tutte le generazioni. Centinaia e centinaia di maturità soffiate sulle torte lo vedevano come colonna sonora imprescindibile. L'ottimismo fatto persona. Ci salutavamo sempre, consapevoli di aver camminato in strade parallele ma in durata simile le nostre esistenze grottagliesi. Oggi la tragedia. Non voglio pensarci. Il tam tam di facebook mi ha spinto a scrivere di lui. Penso ai suoi familiari e ai suoi amici che l'hanno perso. Il loro frequentarsi andava oltre il quotidiano. Era un legame indissolubile.
Odiavo la sua musica ma mi aspetto che i suoi amici vadano avanti.
Lui vorrebbe così.
Altre torte e altrettante candeline da soffiare e chissà se qualcuno lassù gli chiederà di mettere dischi...
Francesco Lenti

TRAGICO INCIDENTE STRADALE: E' VENUTO A MANCARE IL NOTO DJ VINCENZINO

da Grottaglie in Rete

Vincenzino Mani DjGrottaglie si sveglia tragicamente nell'ultima domenica d'agosto: la notizia corre veloce su facebook. Un tragico incidente stradale fuori regione: perde la vita Vincenzino Manigrasso, noto e amato dj grottagliese.

Ormai è un bollettino di guerra, muoiono più giovani sulle strade che soldati in guerra.
Alla famiglia le mie più sentite condoglianze e ai giovani mi permetto di consigliare prudenza in tutti sensi, siamo umani e non chiediamo al nostro corpo e alla nostra mente capacità soprannaturali.


domenica 30 agosto 2009

APERTAMENTE: l'estate sta finendo

Eh sì! per dirla alla Righeira "L'estate sta finendo e un anno se ne va sto diventando grande lo sai che non mi va. ..." un' estate che non ci è piaciuta proprio, nella quale ancora una volta abbiamo assistito allo sperpero del denaro pubblico, uno schiaffo alla miseria per chi non arriva a fine mese e il ben godi per chi come ogni anno attinge alla mensa dei "nobili", perché favoriti e ovviamente inseriti in quel famoso libro dei buoni e servili, pronti a tutto pur di non venire cassati da quella lista.
E' stata sicuramente la stagione della sola, in senso di bidonata, è stata realizzata una mostra che dai manifesti prometteva una cosa e poi invece si è rivelata una vera bufala. I responsabili chiusi nel loro religioso ed arrogante silenzio, hanno corretto in corsa l'inquacchio, mentre il "protagonista" unico si è scatenato contro l'universo mondo che ovviamente l'ha attaccato perché è stato troppo il danno all'immagine della Città delle ceramiche. Questo personaggio ha lanciato strali a non finire, quindi ha attaccato in modo squallido tutti coloro che non hanno condiviso questo scempio, ovviamente senza mai fornire un o straccio di prova della sua nascita blasonata.
Di tutta questa vicenda mi sono fatta un'idea tutta mia: a Grottagliere chiunque può venire e fare i propri porci comodi, tanto basta garantire ai nostri amministratori la vetrina e si va alla grande. Secondo: è così ben stratificata, ormai, l'arroganza del potere di questi, purtroppo, nostri amministratori che si prendono il lusso di non dare spiegazione del loro scellerato operato, e qui uso un eufemismo, sarebbe da querela l'aggettivazione più appropriata. Terzo è che chi ci ha tirato questa sola se ne sta bello e placido alla sua lussuosa dimora, dopo che ha incassato in tutti i sensi, tanto per lui nei blog risponde un suo alterego che ha abbracciato la causa dell'indifendibile e va avanti a schiovere in modo grottesco e pusillanime.

In un altro paese più di qualcuno avrebbe pagato il conto, qui no!tutti a bofonchiare e scrivere in modo anonimo, e alla finestra per vedere cosa succede. La classica situazione alla peones.
A questo punto di fronte a questo scenario desolante, dove l'ipocrisia, l'accidia e il menefreghismo la fa da padrone, non mi resta che fregarmene e pensare a ciò che più mi interessa il mio bene al pari di quello della mia famiglia, se ne resta lo impiegherò per cose migliori per cui val la pena di spendersi e combattere.
E ora godiamoci i Righeira

venerdì 28 agosto 2009

"Fondi illeciti ai partiti per gli appalti"


Da Repubblica.it
La procura indaga per riciclaggio: riscontri sui conti bancari
di Mara Chiarelli

Operazioni sospette, voci di bilancio camuffate che potrebbero aver nascosto il denaro "sporco" delle aziende, poi versato nelle casse dei partiti. Si indaga per riciclaggio, ora, nell´inchiesta sul sistema sanità coordinata dal sostituto procuratore antimafia di Bari, Desirée Digeronimo.
Gli inquirenti, che da alcune settimane passano al setaccio i conti bancari e i bilanci di società, stanno ora indagando per accertare se alcuni imprenditori abbiano finanziato i partiti del centrosinistra pugliese. In cambio, è questa l´ipotesi inquirente, avrebbero ottenuto dalla Regione Puglia appalti e incarichi per la fornitura di beni e servizi nel settore sanitario anche con il meccanismo della licitazione privata.

Gli imprenditori, già iscritti nel registro degli indagati nell´ambito della stessa inchiesta, sono sospettati di essere finanziatori occulti dei partiti. Gli sviluppi delle indagini si baserebbero su riscontri investigativi già ottenuti dal magistrato su quanto acquisito, all´inizio di agosto, nelle sedi baresi di Pd, Socialisti autonomisti, Sinistra e libertà, Prc e Lista Emiliano. In quell´occasione furono portati via i relativi bilanci, allo scopo di verificare l´ipotesi di illecito finanziamento ai partiti.

Nei primi mesi dell´inchiesta è stata iscritta nel registro degli indagati una quindicina di persone, tra cui l´ex assessore alla sanità della Regione Puglia, Alberto Tedesco (Pd). Nei confronti di alcuni indagati, tra cui Tedesco, sono da tempo in corso indagini patrimoniali.

L´ipotesi, tutta da verificare, è che nei bilanci delle loro società gli imprenditori possano aver camuffato i finanziamenti illeciti ai partiti con voci del tipo "manutenzione", spese di "pubblicità e marketing". Non si tratterebbe, secondo gli investigatori, di semplici versamenti ai partiti per sostenerne la campagna elettorale, ma di denaro già proveniente da operazioni illegali, e cioè frutto di un altro reato. Per questo, viene ora ipotizzato il riciclaggio.
Quello del finanziamento ai partiti è solo uno dei filoni seguiti dagli inquirenti nella ricostruzione del sistema sanità in Puglia. L´inchiesta, infatti, verte a 360 gradi su appalti, procedure per affidamento diretto di forniture e di incarichi, sulle nomine dei primari e dei manager delle aziende ospedaliere, sull´apertura indiscriminata di nuove farmacie. Durante le indagini sono stati sequestrati interi faldoni di documentazione, tra delibere e movimentazioni bancarie, la cui specificità ha richiesto che venisse nominato un consulente tecnico, competente sulla materia. Sulla base della sua perizia, che ancora non è stata depositata, saranno poi formulate più concretamente le ipotesi di reato.

A dare riscontri alle carte ci sarebbero anche numerose conversazioni, registrate al telefono o dalle microspie piazzate dai carabinieri. Le intercettazioni conterrebbero spunti investigativi che la Dda ha deciso di approfondire, incrociando anche l´analisi della documentazione acquisita negli uffici dell´assessorato alla sanità, in quelli delle Asl e nelle sedi delle società coinvolte.
(28 agosto 2009)

giovedì 27 agosto 2009

ANNA TATANGELO DOMANI A GROTTAGLIE PER "SETE DI RADIO TOUR"


Il radio live show di Dreher e Radionorba farà tappa domani venerdì e sabato in piazza Principe di Piemonte

Costo per l'Amministrazione 6 mila euro per due pomeriggi.

Una notizia passata nella sordina ferragostana: Commissariata l’Ato 1

Da Tarantosera
venerdì 7 agosto 2009

MASSAFRA - L’Ato 1 del versante occidentale è in ritardo col piano d’ambito. Dalla Regione: va commissariato. Il lavoro condotto in questi anni dal presidente e sindaco di Massafra, Martino Tamburrano non soddisfa la giunta regionale che questa mattina ha votato il provvedimento suggerito dall’assessore regionale all’Ecologia, Onofrio Introna. “La decisione di commissariare l’Ato 1 - spiega - non va interpretata come un provvedimento punitivo, bensì come la richiesta di responsabilità verso un ente che ha un ruolo importante e preciso. Purtroppo da quell’ambito registriamo ritardi nella realizzazione del piano d’ambito sul quale si fonda poi tutto il ciclo della raccolta differenziata dei rifiuti. E’ necessario procedere e non perdere altro tempo”. Nel provvedimento dell’assessore anche l’indicazione di chi dovrà sostituire Tamburrano, ovvero il presidente della Provincia, Gianni Florido. “Sono certo - aggiunge Introna - che il presidente, con la sua autorevolezza, saprà condurre al meglio l’iter per il piano d’ambito. Contiamo di averlo entro settembre”. Da parte sua il presidente della Provincia appare accogliere con orgoglio il nuovo incarico. “Credo - commenta - che la mia nomina sia automatica nei casi di commissariamento. E’ un atto che scaturisce da una valutazione in negativo dell’attività dell’ambito territoriale per la quale, con questo provvedimento, la Regione ha ritenuto correre ai ripari, commissariando l’ente. Il mio compito primario ora sarà quello di aumentare la percentuale di raccolta differenziata che in quella fetta di territorio resta ancora a livelli bassi”. Dell’Ato 1 fanno parte i Comuni di Castellaneta, Crispiano, Ginosa, Laterza, Martina Franca, Massafra, Montemesola, Mottola, Palagianello, Palagiano, Statte e Taranto. Qui, nel primo semestre del 2009, nonostante il buon risultato di Palagiano che aveva superato la soglia indicata del 20%, la maggior parte dei Comuni consorziati resta ferma al 10% ed in alcuni casi, anche eclatanti per l’estensione del territorio (vedi Martina Franca e Taranto) la percentuale è ancora più bassa.. Il monitoraggio della Regione sull’attività della raccolta differenziata dei Comuni è costante. Periodicamente le amministrazioni comunicano i risultati sui quali, poi, si valuta l’attività.
Maria De Bartolomeo

Nuovo commissario provvisorio dell'Italia dei valori a Grottaglie

Dopo le dimissioni della sottoscritta, del 24 giugno, dal partito di Di Pietro, è Ciro Petrarulo il nuovo commissario provvisorio dell'Italia dei valori a Grottaglie.
La nomina l'ha fatta l'on Pierfelice Zazzera con una mail, ed è avvenuta di concerto con il provvisorio commissario provinciale e con l'unico consigliere comunale di Grottaglie, proveniente dai DS e più volte candidato di servizio per il partito e mai eletto.
Sempre nella comunicazione della Segreteria regionale si ringrazia la mia persona per lavoro profuso, ed io aggiungo ne avrei fatto volentieri a meno se avessi saputo di che pasta fossero alcuni componenti di cui maldestramente mi sono fidata. Nella vita tutti quanti possiamo sbagliare, l'importante è rendercene conto in tempi brevi, io ci sono riuscita e posso andare a testa alta.
Ovviamente, nonostante i mal di pancia di qualcuno che ardentemente sperava di liberarsi della mia presenza dal giro, io resto l'addetto stampa del senatore Giuseppe Caforio, con il quale stiamo portando avanti un lavoro politico serio che ci ha impegnato anche in pieno periodo ferragostano.
Inoltre continua il mio impegno di collaborazione con il vice presidente della Provincia di Taranto il dott. Emanuele Fisicaro ed anche con il presidente del Consiglio provinciale di Brindisi, l'avv. Nicola Massari, con questi due gentiluomini dell'Italia dei valori, ho collaborato durante la campagna elettorale delle provinciali e sono stati eletti, insomma ancora una volta sono stata un portafortuna per chi ha stima della mia persona e della mia professionalità e quindi mi riconosce meriti, per gli altri, per ora non gli resta che leccarsi le ferite e godere delle misere briciole che gli toccano, grazie anche al mio lavoro.

mercoledì 26 agosto 2009

Da Brundisium net - Sequestrato complesso turistico-alberghiero: sette indagati



Cattedrale nel deserto: questo il nome assegnato all'operazione portata a segno nella mattinata di oggi dalla Guardia di Finanza di Francavilla Fontana, in provincia di Brindisi.
I militari, su disposizione della magistratura di Brindisi, hanno posto i sigilli di un complesso turistico-alberghiero e un capannone commerciale.

Gli immobili, per un valore totale di circa 7 milioni di euro, sono stati realizzati in agro di Villa Castelli, in una zona a spiccata produzione agricola.
Le Fiamme Gialle avrebbero accertato che la società titolare del permesso a costruire ha violato in maniera sistematica le norme in materia edilizia.
Sette persone, tra imprenditori, prestanomi e funzionari pubblici, sono state denunciate all'Autorità Giudiziaria.
Diversi gli atti illegittimi che sarebbero stati compiuti nel tentativo di eludere la normativa di riferimento per un'investimento come quello progettato a Villa Castelli. Tra questi vi sarebbero la scopiazzatura del business plan da un progetto similare realizzato in altra regione, firme false, consulenze sospette, anomali passaggi di proprietà di quote e terreni.

martedì 25 agosto 2009

Il catologo della Mostra della Ceramica è in vendita

Stralci Del Catalogo Mostra

a questo punto non so se ridere o piangere dallo sconforto

In attesa dell'unico documento che ci interessa di Daly J., la carta di identità

Godetevi questa rassegna stampa, fornita da lui medesimo a LU Lauro, se ci capite qualcosa scrivetemi ed io pubblico.

Chiesa Matrice di Grottaglie. Premio Ignazio Ciaia. Domenica 30 agosto

Proposto da Marilena Cavallo che scrive:

“Un Premio in Libri che ha lo scopo di aprire un’ampia dialettica tra cultura e territorio inserendo, all’interno di un tale contesto di idee, quel mondo della spiritualità che mi sembra, soprattutto oggi, fondante in modo particolare per le nuove generazioni”


Il Premio Ignazio Ciaia è stato conferito alla Biblioteca della
CHIESA MATRICE MARIA SS. ANNUNZIATA di Grottaglie su proposta della stessa docente e saggista Marilena Cavallo.

La manifestazione, che prevede la consegna del Premio, si svolgerà domenica prossima 30 agosto alle ore 19,30 proprio nella Chiesa Matrice. continua

NEWS - Ultime notizie da Palazzo di Città - Dettaglio "GAL, COLLINE IONICHE: LA REGIONE HA AMMESSO A FINANZIAMENTO IL DST"

Riflettori puntati sul GAL, il Gruppo di Azione Locale “Colline Joniche” del quale fanno parte aziende e società cooperative agricole, artigiani e società di artigiani, società di servizi, Onlus, Istituto di Credito (BCC di San Marzano), Istituti religiosi, terziario, società di consulenza, Associazioni agricole di categoria, enti di formazione e la Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Bari. continua

Fonte: addetto stampa del Comune.

nota: io la foto l'avrei messa più grande e con la possibilità di stampare una gigantografia

Domani a Grottaglie La Ghironda

La Ghironda a Grottaglie

Domani a Grottaglie La Ghironda

Una serata ci costa... per saperlo clicca qui

Saranno 20 pannelli a raccontarci le bellezze della nostra città

Sono comparsi a Palazzo di Città questi pannelli cartonati che raffigurano immagini turistiche della Città della Ceramica, per ora sono dieci ma sono destinati ad aumentare come si legge nella delibera numero 400.

lunedì 24 agosto 2009

ULTIMORA: visita della Guardia di Finanza a Palazzo di Città



Da insistenti indiscrezioni "pare" che il Palazzo della Città della Ceramica sia stato visitato dalla Guardia di Finanza, a mandare i finanzieri "pare" sia stata la Procura del Tribunale di Taranto.

domenica 23 agosto 2009

Un'agguerrita squadra di pescatori di altura, grottagliesi e non solo, è pronta per il Campionato Nazionale che si svolgerà ad Imperia


Ormai è tutto pronto, la squadra di pescatori di altura, dopo una serie di impegnativi preparativi è pronta per partecipare al Campionato Nazionale di Pesca di Altura di Imperia dal 3 al 6 settembre prossimi. La squadra composta dal capitano Antonio Serio (campione nazionale di Pesca di Altura 1999 - 2002), Antonio Arcadio entrambi di Grottaglie, Livio Ostillio di Taranto e Antonio Rossi Francavilla Fontana, hanno trascorso l'estate ad allenarsi per giungere ben preparati ed agguerriti all'appuntamento di settembre. "Partecipare a questa competizione nazionale - ci dice il capitano Serio - richiede un grosso impegno sia di natura agonistica che finanziaria. Le spese sono tutte a nostro carico, compreso l'affitto della barca per una settimana. Poi partecipando a questa competizione nazionale noi portiamo in evidenza i colori del nostro territorio e non ci dispiacerebbe che gli enti preposti, Provincia e Comune ci sposorizzassero attraverso anche piccoli contributi. Dopotutto è bello quando si vince o ci si piazza in zona medagliere sentire nominare la propria città, il proprio territorio."

sabato 22 agosto 2009

Questo articolo è per gli anonimi pavidi insultatori di tutti i blog e non solo per loro

Devo pubblicare qui, un articolo di Paolo Barnard: una stroncatura alla moderna pavidità dei popoli, e nella fattispecie del popolo italiano. Non c’è molto da aggiungere! Accanto alla libertà di parola, si è aggiunta la possibilità di diffonderla nel mondo attraverso la Rete. Come dire: gli strumenti e le possibilità per esprimersi ci sono. Ora serve CORAGGIO, CORAGGIO, CORAGGIO! proprio come diceva Papini.

PAVIDI

Vi dibattete con fatica immane, vi disperate, vi consumate la vita, per acchiappare ombre. Avete degli ‘eroi’ che per far soldi ed essere ‘divi’ vi incoraggiano a continuare. Dovreste odiarli, ma li amate.

Berlusconi? E dov’è il problema?

La Camorra? E dov’è il problema?

Le guerre imperiali? E dov’è il problema?

La fame nel mondo? E dov’è il problema?

Sono tutte espressioni dei Sistemi di Potere, brutali, corrotti, avidi. E dov’è il problema?

I Sistemi di Potere, brutali, corrotti, avidi sono la cosa più comune della Storia dell’umanità, nulla di nuovo, ci sono sempre stati: gli imperi coloniali, la schiavitù, la barbarie, l’Inquisizione, le tirannie, lo sfruttamento delle masse, dei bambini, i fascismi, certi comunismi, tutti fenomeni confronto a cui Berlusconi e la Camorra sono minuzie. Vogliamo forse paragonare i Conquistadores spagnoli alla Lega? I Gulag alla Campania?

Ma i popoli si sono organizzati, e li hanno sempre uno a uno spazzati via. Lo hanno fatto quando non c’era la Tv, non c’era Internet, non c’erano le democrazie. Lo hanno fatto quando rischiavano la tortura, lo sterminio, la sparizione nelle fosse comuni, e quando non esisteva una giustizia di alcun tipo a tutelarli. Ma lo hanno sempre saputo fare.

Il dramma del nostro tempo è che non siamo più capaci di farlo. Tutto qui. Pensateci.

Il dramma non è l’esistenza di Berlusconi o di Putin, del Fondo Monetario o di Wall Street.

E io aggiungo i nostri Amministratori e non solo.

Il dramma non è che ci manca l’informazione, non è infatti che non sappiamo quanto brutali, corrotti, avidi essi siano.

Il dramma è che non sappiamo più spazzarli via. E siamo i primi nella Storia a essere così pavidi.

Potreste pensionare ogni vostro ‘paladino’ dall’Antisistema per 200 anni, senza perderci assolutamente nulla. Perché il dramma siete voi, noi, tutti noi e la nostra pavidità.

Paolo Barnard

22 AGOSTO: SBARCA A GROTTAGLIE IL GRANDE CIRCO DEL CILINDRO MAGICO



L’Associazione Intersezioni con il patrocinio dell’Assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Grottaglie e con il sostegno della Banca di Credito Cooperativo di San Marzano di San Giuseppe presenta “IL CILINDRO MAGICO” che si svolgerà Sabato 22 Agosto 2009 in Piazza Principe di Piemonte a Grottaglie. continua

L'Amministrazione comunale così paga le testate amiche

ecco quali sono e quanto ci costano:
Gazzetta del Mezzogiorno e Studio 100

Mentre il resto dei media fanno il loro dovere senza ricevere alcun aiutino. Forse sarebbe opportuno che a giro, si accontentassero un po' tutti i media, magari stanziando più soldi e si stabilisse una bella campagna di comunicazione che darebbe molta più visibilità alla nostra città nei due eventi clou dell'anno:
Mostra del Presepe e Mostra della Ceramica, oltre ad ottenere una campagna di comunicazione più efficace.

Voglio sottolineare che non ho nulla contro le due testate, anzi, ma come al solito è bene ponderare bene come si spendono i denari pubblici, ci deve essere un ritorno di immagine per l'intera comunità e perché no anche un ritorno economico attraverso l'affluenza di pubblico in tutte le manifestazioni. Non si può pensare ad una copertura mediatica limitata a due sole testate, troppo poco. L'evento per essere tale deve avere una copertura quotidiana e a 360 gradi.

giovedì 20 agosto 2009

"LA CERAMICA DI GROTTAGLIE IN TRASFERTA A SANT'AGNELLO DI SORRENTO"

Dal 20 al 23 agosto, organizzata dal “Comitato per la promozione turistica, culturale ed artigianale borgo Maiano” e nel contesto dei festeggiamenti in onore di San Rocco, si svolgerà la terza edizione della Mostra di Ceramica “Terre, acqua e fuoco”. continua
Quanto ci costa? Clicca qui

Quanto ci costa la Ghironda

Mercoledì 26 AGOSTO
Turista in Musica, II edizione a cura dell’Assessorato al Marketing Festival di arte e cultura popolare dei 5 Continenti - “La Ghironda” Quartiere delle Ceramiche, ore 20,30
Spese affrontate dal Comune 7.800 euro all’Associazione La Ghironda, oneri SIAI 1.000, allaccio energia elettrica 1.000 euro, pulizia bagni di piazza dell’accoglienza 900 euro, spese varie di service 500 euro, spese di tipografia 300 euro.
Totale della serata 11.500 euro, ovviamente va quantificato ed aggiunto il costo degli straordinari delle maestranze e dei vigili urbani impegnati.

martedì 18 agosto 2009

Il pullman bianco sempre più vicino alla meta

Quasi in orario si è riunita, ieri pomeriggio intorno alle 18.00, la terza Commissione (politiche sociali), a convocarla è stato il presidente Ermenegildo Bais, l’oggetto è stato la discussione in merito all’attivazione del pullman bianco per il trasporto dei diversamente abili nelle scuole secondarie extraurbane ed Università di Taranto.

Forse per il periodo di ferie, della 3° Commissione permanente, erano assenti ben sei componenti su 14, Gennaro Coppola (PD), Luca Giannotte (PdL), Giuseppe Guarini (ex comunisti italiani e suo assessore di riferimento alla provincia Franco Gentile, assente giustificato alla riunione di ieri, con deleghe alle Politiche sociali, Parità, Terza Età), Francesco Intermite(PdL), Antonietta Russo (PdL), Maurizio Stefani (UDEUR), poi, dopo appena un quarto d’ora è andato via Michele Santoro (PSI) .

La riunione si è svolta quindi con meno della metà dei componenti della Commissione (Bais, Ciniero, A. D’Amicis, Galetta, Longo, G.Santoro), del vice presidente della Provincia Emanuele Fisicaro, l’assessore comunale Luciano Santoro nonché consigliere provinciale e il proponente l’ infaticabile ed ostinato genitore di un disabile Mario Santoro.

Nella riunione aperta dal presidente Bais che ha subito dato la parola a Luciano Santoro, che ha illustrato i passaggi dell’Amministrazione affinché si raggiunga l’obiettivo, l’assessore Santoro si è detto fiducioso nel raggiungere l’obiettivo e la presenza del dott. Fisicaro lascia presupporre che si arriverà entro breve a varare questo importante progetto.

Il dott. Fisicaro ha avuto parole di elogio per la sensibilità dimostrata da questo Comune e quindi vanno coinvolti i vari soggetti come E.Di.S.U, l’Università, ASL, UTR, i Comuni interessati alla questione e la stessa Provincia, che avrà la cabina di regia, quindi a stretto giro sarà convocata una Conferenza dei servizi, dove verranno attivati vari iter, prima fra tutte la mappatura delle esigenze e l’indicazione dei requisiti per potersi avvalere di questo servizio. Per l’assessore Santoro il distretto n.6 dei piani di zona va tenuto in considerazione e potrebbe dare un valido aiuto alla risoluzione della questione, mentre per Giovanni Longo (PD) è stata evidente la sintonia con Fisicaro che ha più volte sottolineato che il servizio può essere attivato, anche a costo di fare qualche miss Italia in meno o comprare sedie nuove per l’aula consiliare, le emergenze sociali sono priorità inprenscindibili, come anche la questione della Casa di Riposo come ha chiosato lo stesso Giovanni Longo rivolgendosi all’assessore Santoro per la serie: “Intelligenti pauca”.

Intanto è stato fatto un censimento informale, da parte della dirigenza dell’UTR e si parla di circa 12 ragazzi che si avvarrebbero del servizio del pullman bianco.

Insomma con la riunione di ieri è stato fatto un grosso passo avanti e presto questi ragazzi potranno avvalersi e quindi vedere tutelato il diritto alla studio, sancito dalla Costituzione, e in questo caso ulteriormente garantito con loro mobilità e serenità per le loro famiglie.

Grande soddisfazione è stata espressa dal genitore Mario Santoro che è a tutti gli effetti il portavoce e non solo della questione, che ormai vanta l’appoggio di buona parte della 3 commissione, dell’Amministrazione e del vice presidente della Provincia Emanuele Fisicaro, determinato a risolvere la questione prima dell’inizio dell’anno scolastico 2009/10.


Lilli Ch. D’Amcis

Le Donne di Federico II. Mostra di ceramica del Maestro Pinto.


lunedì 17 agosto 2009

testo prof. Giuseppe D’Amico, foto www.toninocarbone.blogspot.com

E’ didatticamente utile poter parlare delle vicende e dei fatti che riguardano i grandi personaggi della storia servendoci di un supporto didattico come filmati, carte storiche illustrate, foto e cartoline in modo che le vicende e i personaggi stessi, di cui essi sono i protagonisti, tornino a vivere in mezzo a noi, facendoci partecipi della loro vita.
Ma è ancor più utile se il supporto didattico è costituito di statue di grandissimo valore artistico come queste che il maestro Domenico Pinto ha plasmato, servendosi di una tecnica e di uno stile personalissimi e di un’apprezzata ricerca iconografica.
Sicché, oltre all’afflato poetico che traspare dai volti delle statue, specialmente da quelli femminili, tutti stilizzati come si usava nel Medioevo, vi notiamo una precisa ricostruzione dei volti e delle decorazioni pittoriche del vestiario ottenuta, visitando e rivisitando le varie figurazioni in cui compaiono Federico II e la sua Corte, come il Busto-ritratto del Museo Civico di Barletta, la testa di gesso scolpita dal Solari del Museo Provinciale di Capua, l’Augustale di oro emesso dalla zecca di Brindisi e di Messina nel 1231, il vestiario dei personaggi presenti nel Corteo del Palazzo abbaziale di San Zeno di Verona, nel Codice “De arte venandi cum avibus” della biblioteca Apostolica Vaticana e perfino nel “Guanto” di Federico II” conservato nel Kunthistorisches Museum di Vienna.
Le lunghe e nobili figure, tutte arcaizzanti, si presentano davanti ai nostri occhi “vestite di autorità” così come il popolo dei sudditi le vedeva, allorché si presentavano in pubblico: “I visi affusolati, fissi, solenni, gli abiti dorati, le fini bardature dei cavalli decorati nei colori giallo e manganese che lo smalto bianco avoriato fa evidenziare assai bene, riportano Noi moderni uomini del XXI secolo, nel mondo di una realtà perduta e, dunque, nel mondo di un sogno favoloso e suggestivo così come suggestivi e favolosi sono i personaggi dei poemi cavallereschi che i vari Boiardo, Ariosto, Tasso riproponevano ai loro nobili signori. segue

lunedì 17 agosto 2009

Ho ricevuto questa mail

Dott.Giuseppe Maria Galliano


mi ha scritto così:



Gentile signore. Gradirei ricevere urgenti chiarimenti sul suo scritto da Lei pubblicato sul Blog “Tutto il resto è noia” (http://tuttoilresto-noia.blogspot.com/2009/08/apertamente-riflessioni-ferragostane.html) e conoscere da chi e quando ha avuto l’autorizzazione nell’inserire un link al nostro format televisivo.

La diffidiamo:

1-Chiarire il significato delle sue parole ed il legame con la nostra produzione.

2-A chi sono riferite ( nomi e cognomi delle persone da Lei citate) le sue offensive parole.

3- Cancellare immediatamente il link al nostro sito.

Nulle ricevendo entro tre giorni dal ricevimento della presente saremo costretti nel tutelare i nostri interessi nelle sedi opportune non esclusa quella penale.

Distinti saluti

Dott. Giuseppe Maria Galliano


Naturalmente dopo aver ricevuto questa mail ho provveduto a togliere il link della bella trasmissione winebarshow che va in onda su un canale sky, in una di queste trasmissioni ha partecipato il "figlio di Dalì" e lo scopo del link era far conoscere questo personaggio di cui ci siamo occupati nei giorni scorsi.

Il dottor Galliano ha avuto una reazione a tutto ciò a dir poco esagerata e la sottoscritta se ne duole tantissimo, non è con lui che ce l'hanno gli intellettuali e i cultori d'arte, stia sereno. Mi sa che anche lui c'è cascato come le due signore del post.


NON HA TARDATO LA RISPOSTA:

Il giorno 17 agosto 2009 16.11, Dott.Giuseppe Maria Galliano ha scritto:

Gentilissima signora .In primis a me frega quando viene lincata una trasmissione televisiva senza una autorizzazione.

Poi non comprendo, perché, visto che si parla di faccende locali, cosa centri l’inserimento nel suo blog del link al quale , vedere la puntata del nostro format.

Inoltre dalla ottima scrittura ( ma criptica per chi non conosce i presupposti ed i personaggi ) del suo blog, non si capisce ne a cosa sia riferita ne tento meno quello, che poi Lei ha spiegato nelle e-mail di risposta.

Ora che ho compreso la situazione, le porgo le mie scuse, ma la invito comunque nel cancellare il link alla puntata o di precisare il motivo del rimando alla nostra trasmissione.

Sarebbe, un piacere ,averla ospite in una prossima puntata, invitando se mai anche le sue due nominate signore e lo stesso Giuseppe Rossi nonché il sindaco di Grottaglie.

Vediamo se riusciamo nel organizzare qualcosa .

Se vuole mi chiami al 320 0956483 o mi indichi un suo recapito telefonico.

La saluto con sincera stima e simpatia.

Giuseppe Maria Galliano

Boeing-Alenia Grottaglie non è in discussione

Dalla Gazzetta del Mezzogiorno web


di FULVIO COLUCCI

La notizia del duello a distanza tra Boeing
e Alenia lo ha raggiunto alla vigilia di Ferragosto. Il sindaco Raffaele Bagnardi ha capito che qualcosa si celava dietro il rincorrersi dei frenetici lanci di agenzia dagli States e le secche smentite del Gruppo italiano. Lo stop alla produzione delle fusoliere del Boeing 787 a Grottaglie era roba vecchia. Perché tirarla di nuovo fuori? E perché farlo ora con lo stabilimento chiuso e le tormentatissime ferie contestate dalla Fiom Cgil? Bagnardi ridimensiona: «Tra Alenia Aeronautica e Boeing solo un battibecco»; ma il timore di uno scontro più ampio con epicentro la grottagliese Alenia Composite ha occupato per diverse ore i pensieri del primo cittadino. Fino alla telefonata chiar ificatrice.

Ha parlato con i vertici di Alenia Aeronautica? Mi hanno tranquillizzato. Parlano di “riallineamento” al programma.
Riallineamento? Le ferie a Grottaglie, la cassa integrazione a Foggia servono per mettersi al passo con le modifiche ingegneristiche. Il progetto del “Dreamliner”, il Boeing 787, va nuovamente sincronizzato perché l’obiettivo del primo volo è slitatto a causa di problemi tecnici. Il problema delle grinze spiegano da Alenia è marginale e facilmente superabile. Il confronto Alenia- Boeing è stato un passaggio…

Un passaggio sofferto… Vero. Lo scambio deciso di battute, sia pure non dirette, tra Alenia e Boeing dimostra che il dialogo tra le due holding non è sereno, ci sono tensioni.
Bisognerà governarle. Un problema in più. Alenia getta acqua su fuoco e garantisce: a settembre tutto si chiarirà. Hanno accolto la mia richiesta di un incontro istituzionale. Io preferirei un Consiglio comunale allargato e sarebbe gradita la presenza di Provincia e Regione. Ho sentito la vicepresidente Loredana Capone che sta seguendo la vicenda.

Ovviamente nella partita ci sono anche Monteiasi e Carosino. Ho parlato di Consiglio allargato e con i sindaci dei Comuni vicini c’è sintonia.
Nella vicenda Boeing-Alenia, ben prima di questo scontro di mezza estate, lei ha assunto posizioni diversificate. Oggi getta acqua sul fuoco. Perché? Più che gettare acqua sul fuoco stiamo cercando di razionalizzare il discorso. I segnali che sono giunti non sono certo tranquillizzanti ma bisogna lavorare per mantenere corretti rapporti industriali, istituzionali e sindacali, senza ing erenze.
Vede che fa il pompiere… Non vale la pena fare i pompieri a tutti i costi. Il progetto è importante perché va ricordato che il modello aeronautico e aerospaziale è un settore ad alto valore aggiunto e insieme modello di sviluppo del nostro territorio. Con il porto Alenia è l’unica carta da giocare per un’economia libera dai vecchi ceppi dell’industrializzazione.

Resterà agli atti la guerra di parole tra internet, le agenzie, i grandi giornali. La notizia finita su internet era vecchia. Sì, è stata una forzatura. Ci sono giochi di posizione. Mi ha confortato il riscontro di Alenia sul buon andamento del lavoro tecnico e sulla continuità dei rapporti istituzionali. Nessuno in questo momento ha interesse a creare situazioni critiche. Tutti vogliono lavorare per raggiungere l’aumento produttivo; nessuno ha interesse, e meno male, a far scoppiare uragani nel bicchiere d’acqua.

sabato 15 agosto 2009

venerdì 14 agosto 2009

PINO SETTANNI IN MOSTRA

Pino Settanni in mostra, ma non è quello della Ecolevante e del Ars et Labor di Grottaglie, nella nostra città solo "sole" ( fregature) e "munnezza". Grottaglie "Citta delle sole e delle munnezze" esultate gente, esultate e sempre votateli i responsabili di questa VERGOGNA!!!

APERTAMENTE: riflessioni ferragostane



Non si può dire che la prima parte dell'estate, o meglio da una ventina di giorni a questa parte, non sia stata calda, non solo dal punto di vista climatico ma anche dal punto di vista del dibattito o come amano dire quelli che alla questione non vogliono dare importanza: della polemica.
Chi segue questo blog, e non solo questo, sa a cosa mi riferisco, alla ambigua Mostra della Ceramica, alla quale gli organizzatori, presi dalle strettezze economiche e dalla mancanza di idee, hanno ceduto alla tentazione del grande nome risonante, contando ancora una volta sulla grande pazienza dei grottagliesi e diciamolo pure per l'ignavia che regna sovrana in questa nostra città.
Bene! la proposta di una mostra personale su Dalì, arrivò al Palazzo, esattamente all'ultimo piano, a novembre 2008, a chi la propose gli fu dato un tiepido interessamento, perché erano in corso contatti per realizzare una mostra di Picasso, roba da far tremare i polsi anche al M.Ar.TA' di Taranto, ma che ovviamente a Grottaglie "se poteva fà". Anche il più sprovveduto dei cittadini avrebbe capito all'istante che una mostra su Picasso, non si sarebbe potuta mai fare perché, lo sanno bene gli addetti ai lavori che per fare una simile Mostra, c'è bisogno di tanto quel denaro e per visitarla bisogna far pagare. E qui casca l'asino!
Insomma dopo Natale si ritorna alla proposta di novembre, due gentili signore si recano a Velletri, in via Salvador Dalì, al civico che ci sfugge, residenza di un certo Giuseppe Rossi, nella cui abitazione c'è un'immensa quantità di opere, qui viene fatta una selezione e saranno quelle che oggi vediamo nella "mostricciattola".
Al sedicente discendente di Dalì, quindi gli viene promesso spazio in agosto, ma pare che non gli fosse stato comunicato il format della mostra e quindi alla vigilia dell'inaugurazione si ritrova, ai piedi della salita di largo Maria Immacolata, di fronte ad un manifesto che parla di "Dalì in Mostra", pare che sia stato assalito da stupore, ma a quel punto nulla più poteva essere fatto, almeno così mi ha riferito chi ha proposto questa mostra all'Amministrazione, nella fattispecie alle due signore.
Premesso che io per una di loro ho grande stima ed amicizia e mi addolora molto che sia stata coinvolta in questo pasticcio vergognoso, debbo però rilevare che non può essere fatta una cosa del genere con la superficialità con cui è stata fatta, esponendo una Città come Grottaglie al pubblico ludibrio.
Suvvia signore, non dovete prendervela con chi ha gridato che è il re è nudo, ma con quel sciagurato Re che si è presentato alla gente come mamma l'ha fatto, credendo di indossare broccati e diamanti.
Cara signora due, se lei avesse un minimo di dignità e rispetto per questa nostra Città, farebbe bene ad andarsene perché ha toppato alla grande e questa è l'ultima delle sue cazzate, le altre per rispetto non le elenco perché mi costerebbe troppo spazio e fatica inutile, tanto sanno tutti che di cultura lei non ne sa abbastanza per fare l'assessore di una città che dell'Arte ha fatto l'emblema, che oggi, purtroppo, grazie a lei è stato sporcato e ridicolizzato grazie alla sua incompetenza in arte e non solo.
Lilli Ch. D'Amicis

giovedì 13 agosto 2009

Torna La Notte dei Briganti, ormai alla sua 4°edizione


Domenica 6 settembre, presso il castello Episcopio di Grottaglie, si terrà la quarta edizione della "Notte dei Briganti". La manifestazione, organizzata dall´associazione politico culturale Sud in Movimento, si presenta come un importante momento di confronto e di riflessione per i cittadini riguardo a determinate problematiche che assillano il nostro territorio. Tramite dibattiti, esposizioni artistiche, esibizioni musicali, i cittadini potranno essere fruitori del messaggio che l´associazione, da diversi anni ormai attivamente presente sul territorio, tiene a presentare in maniera originale e criticamente diversa a quella veicolata soprattutto negli ultimi tempi. Quest´anno il tema della serata sarà il nucleare, che, "grazie a una scelta del governo", sarà destinato a tornare in Italia, probabilmente proprio nella nostra Puglia. Tale scelta, presa come consuetudine ormai nel nostro paese, senza tenere alcun riguardo circa la posizione dei cittadini, avrà ripercussioni gravissime sulla nostra sicurezza e su quella dell´ambiente in cui viviamo, senza per altro alcun vantaggio economico rilevante. E' risaputo che i metodi per l´estrazione dell´uranio inquinano e devastano il territorio, che ogni centrale nucleare emette radiazioni, e che produce scorie che ancora oggi non si sa dove e come smaltirle, che la popolazione che dovrà convivere con le centrali sarà soggetta a rischi altissimi come incidenti o elevati tassi di malattie come cancro e leucemie, che le centrali non portano indipendenza economica perché di tutta l´energia prodotta solo una minima parte (circa il 20%) è energia elettrica, il resto si disperde nei liquidi di raffreddamento. Il Sud in Movimento proporrà dibattiti e spettacoli sulla questione energetica, mettendo in risalto che ormai esistono vie sicure, ecologiche ed economiche di produzione di energia come, ad esempio, quella solare. La serata vedrà l´esibizione dei seguenti gruppi musicali: 69 Sixtynine (Grottaglie) Rock Italiano Compagnia del Teatro Jonico Salentino lì Pizzicati int´allù Core (Grottaglie) Pizzica e Canti Popolari, Helter Skelter (Brindisi) Rock-Pop Italiano, Daniele Di Maglie (Taranto) Musica d´Autore, Nexone (Grottaglie) Hip Hop.
In più saranno allestiti stand informativi dei comitati, stand espositivi artigianali, saranno proiettati video e cortometraggi, presentate mostre d´arte e fotografiche, realizzate estemporanee di pittura, inoltre ci saranno anche intrattenimenti per bambini. Si spera nella partecipazione interessata, nonché nella massima divulgazione di questo comunicato.
Edoardo Trevisani per Sud in Movimento

Sulle croste in mostra non si è fatta attendere l'opposizione

IL CAPOGRUPPO DEL PDL MICHELE SANTORO INTERPELLA IL SINDACO SULLA PRESUNTA COPIA DEL DIPINTO DI DALI'

La copia de “El Cristo de San Juan de la Cruz” esposta alla “Mostra della Ceramica”, organizzata dall’Amministrazione comunale, finisce sotto l'attenzione del capogruppo consiliare del Pdl Michele Santoro, ed “approda” in Consiglio comunale.

Santoro, infatti, ieri mattina ha indirizzato un’interpellanza al presidente del Consiglio Alfonso Manigrasso e al sindaco Raffaele Bagnardi, sollevando la questione.

«Una sezione speciale della Mostra della Ceramica – scrive Santoro - è stata dedicata quest’anno a Salvador Dalì e comprende alcuni dipinti attribuiti al celebre pittore catalano. Poiché ès tato accertato, secondo quanto scritto in un articolo pubblicato il 12 agosto sul “Corriere del Giorno”, che il dipinto esposto a Grottaglie dal titolo “El Cristo de SanJuan de la Cruz” è semplicemente una copia, si chiede di conoscere: gli elementi che hanno indotto l’Amministrazione ad affermare che si tratta di un originale; se le altre opere sono autentiche o meno; la provenienza delle opere esposte; gli intendimenti del sindaco in merito alla possibilità di avviare azioni giudiziarie nei confronti di chi ha spacciato per autentica un’opera falsa».

«Poiché è stata irrimediabilmente danneggiata l’immagine della mostra, con una negativa ricaduta in termini turistici - prosegue Santoro -, invito il sindaco a voler prendere in considerazione la possibilità di revocare dal suo incarico l’assessore comunale alla Cultura, Marisa Patruno. Inoltre, invito il sindaco a voler intervenire presso gli uffici competenti affinché, in attesa che sia accertata l’autenticità delle altre opere, venga precisato ed indicato sotto il dipinto in questione che si tratta di una copia e non dell’originale del celebre “El Cristo de San Juan de la Cruz” di SalvadorDalì. Infine, invito il curatore del catalogo della Mostra della Ceramica a voler precisare che quel dipinto è una copia e non un originale».

Fonte: Corriere del Giorno

Ieri Grottaglie ha avuto l'ennesima dimostrazione della pessima qualità dei suoi Amministratori



Ieri finalmente molti cittadini grottagliesi hanno saputo della "sola" (fregatura) in mostra a Grottaglie e del danno di immagine perpetrato alla Città di Grottaglie, conosciuta come città d'Arte. Mi fermo qui, ogni persona dotata di media intelligenza può valutare da se quanto danno può fare l'ignoranza, l'arroganza dovuta ai troppi anni di governo sulle spalle delle solite persone, che stanno depauperando patrimoni di ogni genere.
Se ne devono andare a casa! più gente capirà questo e molto più velocemente si avverrà questo sogno che ormai è accarezzato da sempre più grottagliesi.

mercoledì 12 agosto 2009

Oggi va comprato il Corriere del Giorno

ESILARANTE!!! Un pezzo spassoso sul falso Dalì. Bravo Salvatore Savoia, questo è vero ed onesto giornalismo!

sabato 8 agosto 2009

BARI: DE MAGISTRIS (IDV), IN PUGLIA ESPLOSA ENORME QUESTIONE MORALE


Roma, 7 ago. - (Adnkronos) - "Le parole di Nichi Vendola non mi sono piaciute. Credo che in Puglia sia esplosa, come è gia' accaduto in tante altre Regioni governate dal centrosinistra, un'enorme questione morale. Su questo non c'e' dubbio". Lo dice, in una intervista a 'Il Tempo', l'eurodeputato dell'Idv Luigi De Magistris.

"Non mi piace - aggiunge l'ex pm - ascoltare discorsi di un ex magistrato come quelli del sindaco di Bari Michele Emiliano che lanciano opacita' sul lavoro della magistratura. Io farei lavorare la magistratura senza interferenze". Si tratta, sottolinea De Magistris, "di inchieste molto serie. Lo erano quando si trattava delle escort che attenevano al presidente del Consiglio e mi sembrano altrettanto serie adesso alla luce dell'acquisizione degli elementi di indagine nei confronti del centrosinistra".

Buss bianco, sarà presto realtà grazie agli uomini di buona volontà


venerdì 7 agosto 2009

Questo quadro sarebbe esposto al Castello episcopio di Grottaglie





invece si trova, l'originale, al Glasgow Museums, Culture and Sport Glasgow 20 Trongate Glasgow, G1 5ES Phone: 0141 287 4350

giovedì 6 agosto 2009

Quanto ci costerà il Cartellone estivo della Città delle Ceramiche

Quanto ci è costato il Cartellone estivo grottagliese, non è un calcolo preciso ma approssimato per difetto, i costi vanno aumentatati di una percentuale vicino al dieci, infatti andrebbero conteggiati i costi dei dipendenti comunali degli uffici interessati e fra questi quelli della Polizia Municipale, molti di questi lavorano in regime di straordinario che ha i suoi costi.
Dal 19 luglio al 30 Agosto.

19 LUGLIO
Spettacolo musicale “Per fortuna c’è la musica” di Carmine Fanigliulo Cantina Lazzaro ore 18,30 -
Solo patrocinio consistente in affissione gratuita.


21 LUGLIO
Rassegna cinematografica a cura dell’Arci Grottaglie “Placido Rizzotto” - Regia di Pasquale Scimeca - Castello Episcopio, Giardino Mediterraneo, ore 21,00
Costo a serata 150 euro

24 LUGLIO
Rassegna cinematografica a cura dell’Arci Grottaglie “Signorina Effe” Regia di Wilma Labate - Castello Episcopio, Giardino Mediterraneo, ore 21,00
Costo a serata 150 euro
25 LUGLIO
Mostra d’arte Vincenzo Vacca, Opere 1972-2009
Pinacoteca - Palazzo De Felice - ore 19,30
Concessione della Pinacoteca con patrocinio

25 LUGLIO
Spettacolo teatrale “E ci l’era diciri” a cura dell’Associazione culturale “Stare insieme” Giardino Mediterraneo ore 21,00
Patrocinio, spazio e noleggio sedie gratis ( spese di noleggio sedie per tre serate nel Giardino 1.500 euro)*

26 LUGLIO
Mostra d’arte “Mostra della Ceramica 2009. - XVI Concorso di Ceramica Mediterranea
“Paesaggi mediterranei. Omaggio a Salvador Dalì”. Castello Episcopio, dal 26 luglio al 13 settembre.
Allestimento Mostra 12.600 euro, 2.999 euro x oneri, 1071 euro x IRAP
1^ Premio Sezione Ceramica artistica 2009 €.2.500,00;
1^ Premio Sezione ceramica contemporanea 2009 €.2.500,00;
1^ Premio Sezione didattica €. 500,00;
Vigilanza antincendio alla Mostra costa 4 mila euro di contributo all’associazione LCB SER

Tre serate a Fantiano (27, 28 e 29 luglio)
27 LUGLIO - Spettacolo musicale itinerante
Festa della Fanfara con la Banda palestinese di Cornamuse Quartiere delle Ceramiche ore 18,30
27 LUGLIO - Spettacolo musicale Musica Mundi Guirab – il più orientale dei Bagadou
Banda palestinese di Cornamuse XII Festival di Musica Etnica “Musica Mundi”
Fanfara Palestinese Cave di Fantiano ore 21.00
28 LUGLIO - Spettacolo musicale Musica Mundi Avion Travel Danson Metropoli – Canzoni di Paolo Conte XII - Festival di Musica Etnica “Musica Mundi” Cave di Fantiano ore 21.00

29 LUGLIO - Spettacolo musicale Musica Mundi Concierto INTImo Max Berrù/ Inti-Illimani
XII Festival di Musica Etnica “Musica Mundi” Cave di Fantiano ore 21.00
Costo delle tre serate: 36.840,00, più 585 al SER, 900 euro per pulizia del teatro e infine gli straordinari alla Polizia Municipale impossibile da quantificare da chi scrive.

30 LUGLIO
Intrattenimento musicale “Estate insieme sotto le stelle”. A cura dell’Associazione musicale “Revival gruppo 2000” di Michele Pierri 167 Nord ore 21.00
Costo della serata all’Amministrazione di euro 1.400 come contributo all’Associazione che li ha utilizzati per la SIAI e i contributi ENPALS
* (comprende anche la serata del 27 agosto?)

30 LUGLIO
Rassegna cinematografica a cura dell’Arci Grottaglie - “Volevo solo dormirle addosso” Regia di Eugenio Cappuccio Castello Episcopio, Giardino Mediterraneo, ore 21,00
Costo a serata 150 euro

31 LUGLIO
Rassegna cinematografica a cura dell’Arci Grottaglie “Il cacciatore di teste” Regia di Michael Cimino Castello Episcopio, Giardino Mediterraneo, ore 21,00
Costo a serata 150 euro

4 AGOSTO
Rassegna cinematografica a cura dell’Arci Grottaglie “Cover Boy - L’ultima rivoluzione” Regia di Carmine Amoroso - Castello Episcopio, Giardino Mediterraneo, ore 21,00
Costo a serata 150 euro

6 AGOSTO
Mostra d’arte “Stefano Bianco – Opere” Auditorium – Banca di Credito Cooperativo, ore 19,30
Semplice patrocino con costo zero x la Banca per affissioni manifesti

7 AGOSTO
Manifestazione agonistica di vasai “Tornianti in gara” X edizione Piazzetta Santa Sofia - Quartiere delle Ceramiche, via Crispi, ore 18,00
Organizzazione logistica a cura delle maestranze comunali, quindi non possibile la quantificazione dei costi, la spesa visibile è il costo dei premi: 2.000 euro al primo classificato, 1500 al secondo e 500 al terzo.

7 AGOSTO
Rassegna cinematografica a cura dell’Arci Grottaglie “Lettere dal Sahara” Regia di Vittorio De Seta - Castello Episcopio, Giardino Mediterraneo, ore 21,00
Costo a serata 150 euro

9 AGOSTO
Promozione delle produzioni tipiche locali “Festa dell’Uva” VI edizione - Quartiere delle Ceramiche, via Crispi, ore 20,30
Costo complessivo è di 10.500 euro così ripartiti: campagna pubblicitaria radio televisiva 1.134,60 euro, spese per acquisto divise hostess e cappellini (n. 500) 1.116 euro, noleggio video, priettore, schermo, palco e sedie ignifughe 2.040 euro, spese stampa di manifesti ed inviti 624 euro.
La PROLOCO assicurerà 25 hostess e lo spettacolo del “Piccolo Teatro” saranno a spese dell’ATO/3 che erogherà un contributo di euro 1.500.

11 AGOSTO
Rassegna cinematografica a cura dell’Arci Grottaglie “In questo mondo libero” Regia di Ken Loach - Castello Episcopio, Giardino Mediterraneo, ore 21,00
Costo a serata 150 euro

13 AGOSTO
Rassegna di musica emergente “Grottayeah!” Castello Episcopio, Giardino Mediterraneo, ore 21,00.
Non siamo riusciti a trovare la delibera relativa al costo di questa serata.

14 AGOSTO
Rassegna cinematografica a cura dell’Arci Grottaglie “Il matrimonio di Lorna” Regia di Luc e Jean-Pierre Dardenne Castello Episcopio, Giardino Mediterraneo, ore 21,00 Costo a serata 150 euro

16 AGOSTO Spettacolo musicale “Nausicaa in concerto” Piazza Santa Lucia, ore 21.00 -
Costo per l’Amministrazione 210 euro pagamento oneri SIAI ed ENPALS

18 AGOSTO
Rassegna cinematografica a cura dell’Arci Grottaglie “Nemmeno il destino” Regia di Daniele Gaglianone - Castello Episcopio, Giardino Mediterraneo, ore 21,00 -
Costo a serata 150 euro

22 AGOSTO
Intrattenimento ludico per bambini “Il Cilindro magico” con Otto Panzer a cura dell’Associazione Intersezioni Piazza principe di Piemonte, ore 20,00.
Non siamo riusciti a trovare la delibera relativa al costo di questa serata.

26 AGOSTO
Turista in Musica, II edizione a cura dell’Assessorato al Marketing Festival di arte e cultura popolare dei 5 Continenti - “La Ghironda” Quartiere delle Ceramiche, ore 20,30
Spese affrontate dal Comune 7.800 euro all’Associazione La Ghironda, oneri SIAI 1.000, allaccio energia elettrica 1.000 euro, pulizia bagni di piazza dell’accoglienza 900 euro, spese varie di service 500 euro, spese di tipografia 300 euro. Totale della serata 11.500 euro, ovviamente va quantificato il costo degli straordinari delle maestranze e vigili urbani impegnati.

27 AGOSTO
Intrattenimento musicale Veglione d’estate - II edizione a cura dell’Associazione musicale “Revival gruppo 2000” di Michele Pierri * 167 Bis, Piazza Angelo Fago ore 21.00

28 e 29 AGOSTO
Spettacolo musicale “Sete di Radio Tour” Piazza Principe di Piemonte, ore 21,00 - A Telenorba saranno versati 6 mila euro

30 AGOSTO
Mostra d’arte “L’arte del fare nei ricordi degli antichi mestieri” di Gaspare Mastro - Palazzo De Felice, Piazza Santa Lucia, ore 19,30
Non siamo riusciti a trovare la delibera relativa al costo di questa serata.

Dal 2010 al bando i sacchetti di plastica e quindi "Porta la sporta"



L’Associazione Sherwood in piazza ogni mercoledì del mese di agosto per sensibilizzare all’utilizzo dei sacchetti riciclabili.

Arriva anche nella piazza grottagliese “Porta la Sporta” una campagna di sensibilizzazione contro l’utilizzo dei sacchetti di plastica. Ogni mercoledì del mese di agosto, a partire da domani 5 agosto, alcuni rappresentanti dell’associazione Sherwood di Grottaglie saranno in piazza Regina Margherita e Principe di Piemonte dalle 21.00 all’01.00 per informare la cittadinanza sulla campagna “Porta la Sporta” e per sensibilizzare all’utilizzo di borse riciclabili, e per informare riguardo altre iniziative dell’Associazione.

La campagna “Porta la Sporta” promossa dall'Associazione Comuni Virtuosi è totalmente propositiva e vuole dimostrare come sia facile modificare stili di vita errati semplicemente diventandone completamente coscienti e attuando semplici accorgimenti per poterli prevenire.

“Porta la Sporta” è una campagna contro l’uso e soprattutto l’abuso della busta di plastica che secondo quanto afferma la campagna di sensibilizzazione “Costituisce un inutile spreco di risorse energetiche non rinnovabili, deriva dal petrolio; deturpa e inquina per centinaia di anni ogni luogo del pianeta; per opera di agenti naturali e attraverso scarichi e corsi d’acqua raggiunge mari e oceani dove diventa un serial killer. I sacchetti, inoltre, uccidono ogni anno oltre centomila esseri viventi: mammiferi marini, tartarughe, uccelli che li inghiottono scambiandoli per cibo o che vi rimangono intrappolati morendo per fame o asfissia”.

Translate

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.INFO

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.INFO
Questo Blog ha subito una trasformazione, in questo spazio ci si occuperà solo di Spettacolo, Cultura, Sport e Tempo libero. Ho deciso di aprirlo agli operatori culturali e sportivi che con una mail di richiesta possono diventare collaboratori autonomi e quindi inserire liberamente prose, poesie, ma anche report di manifestazioni che riguardano il nostro territorio, oppure annunci di eventi o racconti dove la nostra gente è stata protagonista. Scrivete quindi a lillidamicis@libero.it, vi aspetto!!!

LIBERTÀ DI PENSIERO

"Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.
Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordina fatti anche lontani, che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà,
la follia e il mistero".
Pierpaolo Pasolini
scrittore
ammazzato nel novembre del 1975

Visualizzazioni ultima settimana

EINSTEIN DICEVA SPESSO

“Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare”.