Che ora è ?

martedì 16 giugno 2015

" L'Ultimo" di Traversa è stata un'esperienza emozionante

Nella fotoda sx: Voza e Chiesi
di Roberto Chiesi* ( a destra nella foto)

È stata un'esperienza emozionante l'incontro al cinema Vittoria di Grottaglie che Alfredo Traversa ha organizzato il 7 giugno 2015.
Emozionante innanzitutto è stato vedere dal vivo la passione e l'interesse del pubblico della città per Pasolini, una passione spontanea e calorosa che è il fenomeno più bello che un artista possa augurarsi per la sua vita "postuma".
Poi è stato emozionante vedere un cinema come il Vittoria, risalente a oltre 70 anni fa, ancora attivo, ancora vivo nel centro della città, grazie alla determinazione del proprietario e all'amore del pubblico di Grottaglie per il cinema, che permette a quel cinema di continuare ad esistere. Infine, naturalmente, è stata un'occasione utile per ritornare sull'episodio che fu l'ultimo colpo di coda di quell'Italia retriva e reazionaria, per non dire fascista, di colpire Pasolini e la sua opera, anche oltre la morte. Un colpo di coda che si concluse in un fallimento, come è stato un sostanziale fallimento tutta la lunga cronaca dei tentativi di reazionari, neofascisti e oscurantisti di cancellare l'opera di Pasolini.



*Responsabile - Centro Studi - Archivio Pier Paolo Pasolini

Nessun commento:

Posta un commento

blog culturale fondato dalla giornalista Lilli D'Amicis

Translate

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT
Questo Blog ha subito una trasformazione, in questo spazio ci si occuperà solo di Spettacolo, Cultura, Sport e Tempo libero. Ho deciso di aprirlo agli operatori culturali e sportivi che con una mail di richiesta possono diventare collaboratori autonomi e quindi inserire liberamente prose, poesie, ma anche report di manifestazioni che riguardano il nostro territorio, oppure annunci di eventi o racconti dove la nostra gente è stata protagonista. Scrivete quindi a lillidamicis@libero.it, vi aspetto!!!

LIBERTÀ DI PENSIERO

"Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.
Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordina fatti anche lontani, che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà,
la follia e il mistero".
Pierpaolo Pasolini
scrittore
ammazzato nel novembre del 1975

Visualizzazioni ultima settimana

EINSTEIN DICEVA SPESSO

“Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare”.