Che ora è ?

mercoledì 18 giugno 2008

Più del "matrimonio dell'anno" preferisco dar conto di questo


L'AZIENDA AGRICOLA CASSESE ALL'OSCAR GREEN 2008
da Grottaglie in rete

Nei giorni scorsi si è svolta a Roma la cerimonia di conferimento dell’Oscar Green 2008, il primo e più importante riconoscimento italiano per l’innovazione in agricoltura, promosso da Coldiretti Giovani Impresa. Tra le oltre 300 aziende partecipanti, finalista nella categoria “Sviluppo locale” è giunta la Società Agricola F.lli Cassese s.s. di Grottaglie, proprietaria della masseria Monti del Duca di Crispiano, che ha condiviso il podio con l’Associazione Castanicola Forestale di Nuoro e l’Azienda Agricola Al Confin di Vicenza (giunta prima).

I F.lli Cassese, già medaglia d’oro della Camera di Commercio di Taranto e vincitori della Bocca della Verità della Fai-Cisl, giungono a questo nuovo importante traguardo che gratifica l’intero comparto jonico ed in particolare la Coldiretti di Taranto a cui i F.lli Cassese sono associati.

La Masseria Monti del Duca è un’azienda multifunzionale che produce ed imbottiglia olio extra vergine di oliva dalle olive provenienti dagli oltre 30.000 ulivi secolari di proprietà, che trasforma il proprio latte bovino ed ovino in prodotti caseari di eccellenza e che rappresenta una delle realtà avicole più importanti dell’Italia meridionale. I F.lli Cassese sono da sempre impegnati sul territorio anche con numerose iniziative culturali che variano dalle rappresentazioni teatrali, ai premi di arte, musica e poesia. La Masseria Monti del Duca, inoltre, è meta prediletta di decine di scolaresche pugliesi di ogni ordine e grado e di gruppi di turisti provenienti da tutta Europa e non solo. Il dott. Gianpaolo Cassese, che all’Oscar Green ha rappresentato l’azienda di famiglia, è anche il Vice Presidente del Consorzio “Le Cento Masserie” di Crispiano, un sodalizio giovane e intraprendente impegnato a tempo pieno per la valorizzazione di un intero territorio con la partecipazione a fiere internazionali, con l’ideazione dei percorsi tematici tra le masserie dell’agro di Crispiano e attraverso la creazione di nuovi posti letto negli incantevoli spazi delle antiche masserie. Un impegno costante quello dei F.lli Cassese che ha permesso per la prima volta ad un’azienda pugliese di accedere alla fase finale dell’Oscar Green, prestigioso premio che quest’anno godeva anche dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. Ed è stata proprio una lettera di saluto inviata dal Presidente Giorgio Napolitano agli organizzatori ad aprire la due giorni romana “Coltiviamo l’Innovazione” che si è svolta presso il magnifico Palazzo Rospigliosi, a due passi dal Quirinale. I lavori della prima giornata si sono conclusi con un concerto di musica classica e con una serata di Gala offerta in onore di tutti i finalisti presso il Casino dell’Aurora Pallavicini mentre la cerimonia di conferimento vera e propria si è svolta il secondo giorno nei saloni del Palazzo Rospigliosi alla presenza del neo Ministro alle Politiche Agricole Luca Zaia che, al termine del suo intervento, si è congratulato personalmente per l’eccellenza raggiunta dalle aziende finaliste.

«Non posso che ringraziare l’intera macchina organizzativa - ha dichiarato il dott. Gianpaolo Cassese - in particolare per l’accoglienza riservata a noi finalisti. Non possiamo che essere orgogliosi per questo importante traguardo raggiunto dall’azienda di famiglia, non capita tutti i giorni di arrivare tra le tre migliori aziende d’Italia, con un immancabile ritorno di immagine anche per il nostro territorio. Devo dire, però, che in cuor mio sono molto amareggiato perché mentre da una parte aziende come la nostra sono da sempre impegnate per lo sviluppo e la valorizzazione del territorio, anche attraverso la produzione agricola d’eccellenza, dall’altra parte, scellerate scelte politiche in materia ambientale condannano per sempre questo lembo del Paese, con mega discariche, inceneritori ed industrie inquinanti. In questo modo, tutti i nostri sforzi vengono vanificati».

Complimenti ai Cassese e ...sempre più in alto!!!

11 commenti:

  1. bravo cassese,

    dai l'esempio tu e non ti interessare degli altri.La democrazia significa che non puoi dire agli altri come devono fare,tu pensa per te.

    ma dimmi,cassese, o chi per te, c'e' stata una graduatoria? e a che posto ti sei classificato?
    queste cose si devono dire se si vuole fare una informazione corretta.

    e attento ad andare in alto,si puo battere la testa.

    un saluto da gildo

    RispondiElimina
  2. Impara a leggere... nel post:

    "Tra le oltre 300 aziende partecipanti, finalista nella categoria “Sviluppo locale” è giunta la Società Agricola F.lli Cassese s.s. di Grottaglie, proprietaria della masseria Monti del Duca di Crispiano, che ha condiviso il podio con l’Associazione Castanicola Forestale di Nuoro e l’Azienda Agricola Al Confin di Vicenza (giunta prima)"

    Tradotto:
    Son partiti in oltre 300, Cassese è arrivato fra i primi tre della sua categoria.

    Auguri a Gianpaolo e ai suoi cari, tutte persone squisite e laboriose

    RispondiElimina
  3. cara anonima delle 16.39,
    sei tu che devi spiegare e devi essere chiara quando lo fai.
    Io non ho capito perche tu non sei stata chiara.
    Chi scrive ha il dovere di essere chiaro.
    Se scrivi e non sei chiara, ritorna a scuola o fai un corso accellerato di chiarezza.

    Forza fai le fusa a cassese,si vede che non hai personalita e cerchi quelle dell'altre....



    bravo cassese,

    dai l'esempio tu e non ti interessare degli altri.La democrazia significa che non puoi dire agli altri come devono fare,tu pensa per te.

    ho il diritto di dire queste cose o me lo impedisci tu

    RispondiElimina
  4. Allora non sai leggere davvero!!! L'articolo nel post di cui parli non l'ha scritto lilli ma è stato preso, come giustamente riportato, da grottaglieinrete e si tratta di un comunicato stampa girato da coldiretti a tutta la stampa visto ke oggi è uscito sul corriere.
    e comunque il comunicato è chiarissimo sei tu, ribadisco, che non sai leggere

    RispondiElimina
  5. "piu che del matrimonio dell'anno,preferisco dar conto di questo"

    sono commosso di fronte a tale frase, bravo cassese, hip hip hurra'.....

    li senti gli applausi?

    RispondiElimina
  6. Un tempo venivano chiamati "padroni" o "Agrari" (quelli del famoso blocco Agrario-Industriale di gramsciana memoria). Oggi si autodefiniscono "Coltivatori Diretti" e la loro associazione - la Coldiretti appunto - ha organizzato un concorso riservato ai giovani padroni o, se preferite, ai giovani agrari. Il sig. Cassese sembra essersi distinto in questa kermesse autoreferenziale, dove il giovane padrone/agrario fa vedere al vecchio padrone/agrario quali innovazioni possono essere introdotte nella dura e faticosa attività di padrone/agrario. Il tutto, ovviamente, per il bene della collettività e di quelli che padroni/agrari non sono. Che volete, siamo gente umile e poche cose ci inorgogliscono: l'inno di Mameli prima della partita e Cassese che primeggia tra i padroni/agrari.

    RispondiElimina
  7. deali, batti le mani a cassese,,,,,coi soldi tutto e' piu facile vero?
    vi vorrei vedere col le pezze al culo e poi vediamo che siete capaci di fare

    RispondiElimina
  8. ed ecco a voi il solito espletamento corporale fuori dal vaso.

    RispondiElimina
  9. deali, batti le mani a cassese,,,,,coi soldi tutto e' piu facile vero?
    vi vorrei vedere col le pezze al culo e poi vediamo che siete capaci di fare

    RispondiElimina
  10. Dopo tanto tempo mi ricapita di dare un occhiata al sito della Lilly e scopro una bella notizia.
    Wow!! Un grande abbraccio a tutti i Cassese!
    Saluti
    Gino Alo'.

    RispondiElimina
  11. complimenti giancarlo una volta tanto di grottaglie non hanno parlato solo di monnezza.
    ps giancarlo non ti far impietosire dall'anonimo delle 8.57facendo come san francesco donandogli tutto rimanendo con le pezze al culo.... anche perchè saranno doni spesi male visto i commenti che lascia.

    RispondiElimina

blog culturale fondato dalla giornalista Lilli D'Amicis

Translate

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT
Questo Blog ha subito una trasformazione, in questo spazio ci si occuperà solo di Spettacolo, Cultura, Sport e Tempo libero. Ho deciso di aprirlo agli operatori culturali e sportivi che con una mail di richiesta possono diventare collaboratori autonomi e quindi inserire liberamente prose, poesie, ma anche report di manifestazioni che riguardano il nostro territorio, oppure annunci di eventi o racconti dove la nostra gente è stata protagonista. Scrivete quindi a lillidamicis@libero.it, vi aspetto!!!

LIBERTÀ DI PENSIERO

"Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.
Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordina fatti anche lontani, che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà,
la follia e il mistero".
Pierpaolo Pasolini
scrittore
ammazzato nel novembre del 1975

Visualizzazioni ultima settimana

EINSTEIN DICEVA SPESSO

“Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare”.