Che ora è ?

venerdì 6 novembre 2009

Così ha scritto l'ex sindaco Vinci ad alcuni amici e come è uscito sul Corriere di ieri




14 commenti:

  1. bisogna avere proprio una faccia da .....per scrivere certe cose...madò

    RispondiElimina
  2. Purtroppo i Grottagliesi sono talmente coglioni che alla fine ricrederanno a Vinci e al suo fedele portaborse col basco sulla testa.


    Cosimo Annicchiarico

    RispondiElimina
  3. A volte ritornano.
    Sta a noi ricacciarli nel passato e metterci (metaforicamente) una pietra tombale sopra.
    Cominciamo da oggi a ricordare le opere di Vinci Sindaco.
    Comincio io : Ecolevante, la discarica.
    Sotto a chi tocca, la lista è lunga.

    RispondiElimina
  4. LICEO: cinque anni di promesse si sono concretizzate in una "scuola" sparsa in 10 sedi
    DISCARICA: autorizzazione del I e II lotto, che hanno spianato la strada al III lotto
    DIFENSORE CIVICO: mai istituito nemmeno dopo la pubblicazione del bando, poi annullato proprio agli inizi degli anni '90
    BIBLIOTECA CIVICA: mai istituita nemmeno dopo la donazione della sig.ra Pignatelli che agli inizi degli anni '90 donò al Comune la casa dove aveva vissuto con il Senatore
    e chi più ne sa più ne scriva....

    RispondiElimina
  5. Appunto, la lista delle capacità amministrative del dott. Vinci, psicologo valente, con capacità ammaliatrici, è lunga.
    Così come è veloce la sua capacità di fuggire da una nave che secondo lui stava per affondare, quella di Florido.
    Infatti, le sue dimissioni, a poche settimane dalle elezioni provinciali, non sono legate alla mancata realizzazione del Liceo a Grottaglie, ma alla sua analisi (parzialmente errata) di dissolvimento del PD a Taranto.
    Per il liceo ha avuto quasi 5 anni per pensarci, se ne è ricordato solo alla fine. Prima a cosa pensava?

    RispondiElimina
  6. Purtroppo i Grottagliesi sono talmente coglioni che alla fine ricrederanno a Vinci e al suo fedele portaborse col basco sulla testa.


    LO VEDRETE CARI CONCITTADINI, LO VEDRETE QUANTO SIETE COGLIONI!!!!

    RispondiElimina
  7. VADE RETRO SATANA.

    RispondiElimina
  8. L'ex sindaco Vinci per il comune di grottaglie è stato tra i migliori. Resta verosimile che quando si parla di carica politica si fa riferimento a propri interessi e se rimane qualcosa la si lascia ad altri.
    Vinci ha un suo modo di fare che va oltre ogni modo di pensare ma, anche lui ha un debole.
    Ha carenza di base ossia quella di non saper valutare bene la cittadinanza però, sa valutare bene l'andamento politico.
    In dieci anni da sindaco è riuscito a cambiare un insieme di assessori. Questa la dice lunga. Solo lui riusciva a leggere le carte prima di portarle in giunta. Solo lui riusciva a sintetizzare nel miglior dei modi gli eventi positivi di grottaglie.
    Solo lui contrastava l'allora segretario Balestra oggi direttore.
    Solo lui, però poteva sottoscrivere quello schempio di contratto con la ecolevante (MUNNEZZA) ... anche qui la dice lunga, come la dice lunga le dimissioni da assessore dalla provincia.
    Come poteva un assessore dimettersi se la lotta che conduceva era considrata di buon obiettivo?
    Come poteva un assessore farsi sfuggire dalle mani circa 2.000.000 di euro.
    Come poteva un assessore farsi sgambettare da un gruppo politico di mottola nella realizzazione del liceo?
    Come poteva un assessore dimenticare che noi stessi cittadini lo abbiamo votato per la provincia?
    Come poteva un assessore dimenticare quello scempio di piazza verdi?
    Come poteva un assessore già sindaco dimenticare che grottaglie ha una storia tutta sua?
    Ma lui conosce ogni passaggio, lui è un sociologo e sa come riprendere in giro i grottagliesi.
    Statene certi, se si candida ci riuscirà.
    Sfido chiunque a sostenere il contrario e se sosterrete il contrario andate a chiederlo direttamente ai dipendenti comunali, loro sapranno darvi la giusta risposta.
    Una cosa è certa che in consiglio comunale è bello confrontarsi con lui, l'importante è sapergli tenere testa.
    Attualmente con i nostri consiglieri ed assessori che abbiamo (VINCI MANCO LI VEDE).

    RispondiElimina
  9. stranamente manca il commento di "DEALI"...c'e' qualcosa che non quadra!

    RispondiElimina
  10. Se questi commenti dovessero essere espressione almeno di una buona parte degli elettori di Grottaglie, la campagna elettorale già fin da oggi si annuncerebbe interessante. La maggioranza in carica, l'opposizione in carica cosa dicono? Cosa propongono?

    RispondiElimina
  11. Dimenticavo che il commento del 07/11/09 ore 19.21 è di
    R E N A T O quello che gira mascherato

    RispondiElimina
  12. L'ho appena scritto altrove : non cominciamo in bisticci da asilo infantile.
    Il problema è grave!
    Si aggira per le strade e per i pub della città un signore che, avendo notato difficoltà respiratorie di Grottaglie, intende rianimarla.
    Saranno mica i miasmi della discarica?
    Noi tutti grottagliesi sappiamo di cosa è stato capace l'ex sindaco.
    Discutiamo di questo e solo di questo.
    Please!
    Salviamo Grottaglie

    RispondiElimina
  13. boni state boni! il mio commento arriverà appena matura

    RispondiElimina
  14. renato,
    colui che ignora tutto,
    persino chi lo ha creato.

    RispondiElimina

blog culturale fondato dalla giornalista Lilli D'Amicis

Translate

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.INFO

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.INFO
Questo Blog ha subito una trasformazione, in questo spazio ci si occuperà solo di Spettacolo, Cultura, Sport e Tempo libero. Ho deciso di aprirlo agli operatori culturali e sportivi che con una mail di richiesta possono diventare collaboratori autonomi e quindi inserire liberamente prose, poesie, ma anche report di manifestazioni che riguardano il nostro territorio, oppure annunci di eventi o racconti dove la nostra gente è stata protagonista. Scrivete quindi a lillidamicis@libero.it, vi aspetto!!!

LIBERTÀ DI PENSIERO

"Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.
Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordina fatti anche lontani, che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà,
la follia e il mistero".
Pierpaolo Pasolini
scrittore
ammazzato nel novembre del 1975

Visualizzazioni ultima settimana

EINSTEIN DICEVA SPESSO

“Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare”.