Che ora è ?

venerdì 29 aprile 2011

...e siccome ai lettori di questo blog non sfugge nulla...per un servizo completo:

Luigi De Filippis ha provveduto ad inviarmi il programma del sindaco Bagnardi del 2006, per la serie se non eravate al corrente ora lo sarete solo se avrete la pazienza di leggere tutto. La finalità è tutta per un voto consapevole e meditato, comunque la pensiate! Buona lettura!
Documento Bagnardi Mandato Amministrativo 06 11

19 commenti:

  1. Paolo Annicchiarico29 aprile 2011 10:23

    Qaulcuno avvisi De Filippis che il candidato del centro sinistra si chiama Ciro Alabrese. Il programma di Baganrdi è scaduto insieme a lui.

    RispondiElimina
  2. qualcuno può dirci dov'era il dott. De Filippis in questi anni? Grazie

    RispondiElimina
  3. A formarsi, lavorare e prepararsi a questo passo politico.
    Date tempo al tempo e farà mangiare polvere a più di qualcuno.
    Queste elezioni potranno essere un trampolino di lancio e poi paglia agli asini.

    RispondiElimina
  4. quindi il primo a mangiare la paglia sarai tu anonimo delle 14.48......
    dove lo trovi un asino piu' asino di te che credi ancora a queste cose?

    RispondiElimina
  5. Sono triste quando leggo il post di Paolo Annicchiarico componente del cons. Comunale attuale. Ricordo a tutti che la politica non e' il parcheggio di chi non vuole lavorare. Personalmente credo il Prof. DeFilippis abbia tutti gli ingredienti per affrontare una carriera politica seria e capace. Grazie

    RispondiElimina
  6. Paolo Annicchiarico1 maggio 2011 18:16

    Per l'uomo triste: sono laureato in economia e commercio e sono titolare e amministratore di una srl da sempre in attivo e costantemente in crescita dall'anno della sua costituzione (2001). La mia società dà da vivere a tre famiglie. Io la politica la faccio per passione e non posso certo garantire il mantenimento della mia famiglia con 100 euro al mese. Tu invece che non hai il coraggio di scrivere il tuo nome che cosa fai nella vita? Sei stato capace di fare qualcosa di buono nella tua vita?

    PS: Scusami De Filippis, d'ora in aventi ti chiamerò Gigi mi è arrivato il tuo messaggio consegnato ad Anna Rita.

    RispondiElimina
  7. Per paolo annicchiarico

    mi piace la sfida con l'anonimo del 29 ore 23,13

    posso bussare alla vostra porta per partecipare attivamente al dibattito?

    si attende risposta ... grazie
    Renato

    RispondiElimina
  8. Ancora per paolo annicchiarico

    non deludermi, ti prego accetta il mio intervento per un colloquio aperto e politico.
    assicurami che risponderai ad ogni mio commento.

    Ho tanta voglia di valutarti politicamente.

    Sai com'è?

    ho sempre detto:
    per i politici attuali sono arte, sport, moda, cultura e musica.
    Renato

    RispondiElimina
  9. caro Paolo annicchiarico,
    chi ti ha chiamato?
    fai tutto tu, te la suoni e te la canti.

    Se la politica la fai per passione come dici, non mettere in mezzo allora quei cento euro con i quali non puoi vivere: nemmeno gli altri possono vivere perche' hanno una bocca come la tua e uno stomaco come il tuo.

    Lascia stare la laurea: oggi ce l'hanno tutti, anche se e' sempre meglio averla che non averla.

    Se la politica la fai per passione dimostralo, fai qualcosa, agisci.
    Mi piacerebbe sapere cosa hai fatto di PRATICO per Grottaglie,,,,,non parole al vento come tutti ma cose fattive.

    Me lo dici?

    RispondiElimina
  10. Paolo Annicchiarico1 maggio 2011 20:50

    D'ora in avanti risponderò solo ai commenti chi scrive il proprio nome. Renato mi dispiace vale anche per te. Se vuoi valutarmi politicamente possiamo andare a prendere un caffé insieme così ci facciamo due chiacchiere. Mi farebbe molto piacere confrontarmi con te.

    Un'ultima cosa per l'anonimo cuor di leone senza laurea: io per grottaglie mi sono messo in gioco mentre tu, che fai tanto il professore, non hai il coraggio di scrivere il tuo nome.

    Addio

    RispondiElimina
  11. Per paolo annicchiarico

    Mi dispiace essere ripetitivo ma voglio dirle che sono come una star del rock. Meno si conosce più ha valore.

    Comprendi perché sono musica per le vostre orecchie?
    Prometto che non userò il metodo del vantaggio. Giocheremo alla pari ossia a domanda si risponde lasciandoLE il tempo necessario per approfondire il problema.

    Anzi, le dono la possibilità di commentare su argomenti a lei cari e ben studiati.
    Scelga l’argomento.

    Non scriva: commenta solamente con quelli che scrivono il proprio nome.

    Per restare in tema del Suo intervento:
    comprendo perfettamente il Suo modo di dialogare. Deve sapere che non è il bar il luogo migliore per poter discutere. Le discussioni si affrontano in tavola rotonda e non S-quadrata.

    Credo inoltre che il buon tavolo è a nostra completa disposizione. Quale miglior tavolo come quello della propria scrivania?

    Dopotutto prendere il caffè (politico) non è di auspicio per nessuno e tanto meno per LEI.

    Il caffè si prende al bar solo dopo aver concluso l’accordo … mai prima.
    Non si compra la gente con un caffè, con una pizza, con birra ma con ideali sani e seri.
    Con questo non voglio dire che lei non abbia ideali seri anzi è proprio per questo che la invoglio a scrivere in questo blog per far conoscere alla gente che legge la sua sincerità politica.

    Tuttavia, sono convinto che farà dietro front come tutti gli altri politici.
    Oggi sono buono,
    potrà servirsi dell’intera coalizione (la sua) per proporre l’argomento. Si sentirà più sicuro.
    Renato

    RispondiElimina
  12. Lo sapevo …

    Pur aprendomi a LUI, al dott. Paolo Annicchiarico del partito democratico (PD), così ha dichiarato “di essere laureato in economia e commercio”, non risponde.

    Ogni intervento deve essere puntuale come deve essere puntuale in politica.

    Spero di non averlo offeso col commento precedente.
    Dicevo, ogni intervento deve essere puntuale.
    Se la politica la esegue con la medesima modalità e puntualità in risposta al mio commento, significa che siamo arrivati al limite.

    Carissimo Paolo la politica è una cosa seria e credo che col SUO comportamento non vuole dare spazio alla comprensione politica che il SUO PD porta avanti.
    Lei non deve pretendere comprensione a tandem con me Renato ma comprensione condivisa con l’intera cittadinanza e son convinto che, il suo modo di fare politica è a senso unico ossia solo ed unicamente LEI.
    Ricorda la mia frase? “Le discussioni si affrontano in tavola rotonda e non S-quadrata”. Comprende perché l’IN e non A tavolino?
    Forse sono troppo sottile per lei come sono troppo sottile per tutta la SUA coalizione di sinistra.
    BEH! Sono fatto così ossia sottile.

    Comunque, sono sempre aperto al colloquio anche con suo candidato sindaco.
    Capisce perché pongo delle condizioni? Conosce il detto latino “le parole volano e lo scritto rimane”.
    Vuole parlare di bilancio?
    Vuole parlare di interventi nel sociale?
    Vuole parlare di interventi nella pianificazione strutturale del territorio di grottaglie?
    Vuole parlare di munnezza?
    Vuole parlare di ospedale?
    Vuole parlare di efficienza, economicità, trasparenza?
    Vuole parlare della burocrazia amministrativa?
    Vuole parlare della piscina?
    Vuole parlare di tasse?
    Vuole parlare della Sua frase “Il programma di Bagnardi è scaduto insieme a lui”.

    Cosa vuole dire?
    Cosa ha voluto insinuare?
    Non è piaciuto il programma di Bagnardi?

    Strano! … consigliere di maggioranza col sindaco bagnardi dice: Il programma di Bagnardi è scaduto insieme a lui.
    Secondo lei non c’è continuità nella politica?
    Però, però, però per il DR.Paolo Annicchiarico dice: è scaduto insieme a lui.

    In confidenza … io posso col confidenziale … lei NO,
    è ripetitivo nei suoi discorsi politici insieme suo attuale assessore Trani.
    OH! Mi scusi! Non è SUO assessore, appartiene a qualcun altro.
    Mi è stato suggerito che:
    alla radio di grottaglie e in atri occasioni dite le medesime cose politiche ossia ripetitivi.

    Perché non si è opposto in precedenza al suo sindaco bagnardi?
    Perché non ha voluto far cadere questa attuale amministrazione?
    Non credo che il dr. Bagnardi fosse un incantatore.

    Quindi, quindi, quindi o bagnardi è un grande uomo politico (LEI non vale una cicca politicamente) oppure bagnardi non è un grande uomo politico e quindi lei vale tanto.
    Secondo Lei chi vale maggiormente tra voi?

    Oggi la sua frase sembra il risvolto della medaglia?
    Con chi? Forse con il candidato sindaco Alabrese attuale assessore all’agricoltura?

    Le faccio assaporare un po’ di buona educazione politica:
    mi ponga un quesito che le potrà servire (spero di no) in futuro.
    Mi ponga un quesito più oscuro della politica paesana … così la renderò dotto e sapiente per un futuro migliore.
    Renato

    RispondiElimina
  13. Pur aprendomi a LUI, al dott. Paolo Annicchiarico del partito democratico (PD), così ha dichiarato “di essere laureato in economia e commercio”, non risponde.

    Son convinto che, se la coalizione del candidato sindaco Ciro Alabrese e il sig annicchiarico paolo non vinceranno potrò godere della risposta dell’attuale consigliere di maggioranza e di sinistra.

    Sono ancora più convinto che la coalizione di Alabrese non vincerà.

    Consigliere di maggioranza e di sinistra paolo annicchiarico, io sono una persona normale come gli altri, non mordo e non bestemmio.
    Comprendo la Sua strategia.

    La migliore arma è il silenzio.

    Momentaneamente deve sottostare ai miei commenti e chissà, ai commenti futuri sul SUO operato politico.
    Silenzio … parla Renato

    RispondiElimina
  14. proprio cosi,renato,la migliore arma e' il silenzio, solo che, stando tu in guerra col tuo cervello, non lo capisci.

    Dott.ssa Paola

    RispondiElimina
  15. Sono il dottor Renato

    per la dottoressa Paola
    non sono in guerra col mio cervello anzi tutti i giorni mi faccio una dose di calmanti cervellari con pipetta a gocce.
    normalmente metto in bicchiere dodici gocce pensando a:
    la prima a ...
    la seconda a ...
    ecc.

    RispondiElimina
  16. E' qui l'errore, renato.....
    tu non sei in grado di pensare,il pensiero e' una facolta' che non ti appartiene.

    Io sono dottoressa, ma non tu,,,,


    dott.ssa Paola

    RispondiElimina
  17. potrai nasconderti in un luogo oscuro dott.ssa Paola o candidato sindaco dei polli o del copia incolla.
    ti riconoscerei anche nelle latrine.

    Il dott. Paolo Annicchiarico del partito democratico (PD), così ha dichiarato “di essere laureato in economia e commercio”, commenta solamente con coloro che mettono il proprio nome.
    vorrei giocare alla pari. Trova un nome qualsiasi ... per esempio ti potresti chiamare uccello, pappagallo, istrice, leone ecc o darti un nome di fiore. Stai attento anonimo dei polli non il fiore che conosciamo, a quel fiore non darei una moneta per il trapasso.

    però anonimo dei polli, posso dichiarare di aver trovato uno (quasi) degno di me.
    Renato

    RispondiElimina
  18. vedi, renato, per te non c'e' luogo dove poterti nascondere, dal momento che la tua IDIOZIA e' cosmica.

    Tu sei l'esempio tipico della pochezza dei governanti, sei un rappresentante degno ed antesignano del popolo agonadico e coglionico,sei l'icona di una demenza logorroica e dannosa.

    E' anche grazie a te che questa classe politica monta come la panna e rigurgita come il vomito:
    tu vai a braccetto con tutte le promesse di questo periodo.

    RispondiElimina
  19. Per l’anonimo ex futuro candidato sindaco dei polli
    Dal giorno in cui hai iniziato a leggere i miei commenti sei diventato più forbito.

    A qualcosa servo.

    Disdegni i miei commenti ma trai spunto da essi.
    La differenza tra me e te è:
    IO dichiaro trasparenza e lealtà con dichiarazione di voto a destra, nello specifico il candidato consigliere Fabio Cancelliere:
    la tua invece in fase di evoluzione ideologia sbagliata senza p...lle non dichiari il candidato consigliere.
    Quindi. Rimangiati “E' anche grazie a te che questa classe politica monta come la panna e rigurgita come il vomito”
    IO … DICHIARO TU NO.
    IO … MI ESPONGO TU NO.
    IO … MI ASSUMO LE RESPONSABILITA’ TU NO
    IO … MI PRODIGO A LEGGERE LE DELIBERE TU NO
    IO … AFFRONTO I PROBLEMI TU NO
    IO … HO LA PALLA DI VETRO TU NO

    Sai cosa vedo in quella palla di vetro?
    La tua è inefficacia politica, cultura, organizzativa, strutturale, di coordinamento, di vita ecc. ecc. aggiungi quello che vuoi. L’incapacità è il tuo regno ma per questa volta ti dono un verbo: chiedi.
    Se vuoi, strappo la settima pagina del mio libro composta da sessanta caratteri per riga moltiplicato trecentosessantacinque righe
    Impara anonimo dei polli impara e fai tesoro di quello che scrivo.
    Renato

    RispondiElimina

blog culturale fondato dalla giornalista Lilli D'Amicis

Translate

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.INFO

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.INFO
Questo Blog ha subito una trasformazione, in questo spazio ci si occuperà solo di Spettacolo, Cultura, Sport e Tempo libero. Ho deciso di aprirlo agli operatori culturali e sportivi che con una mail di richiesta possono diventare collaboratori autonomi e quindi inserire liberamente prose, poesie, ma anche report di manifestazioni che riguardano il nostro territorio, oppure annunci di eventi o racconti dove la nostra gente è stata protagonista. Scrivete quindi a lillidamicis@libero.it, vi aspetto!!!

LIBERTÀ DI PENSIERO

"Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.
Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordina fatti anche lontani, che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà,
la follia e il mistero".
Pierpaolo Pasolini
scrittore
ammazzato nel novembre del 1975

Visualizzazioni ultima settimana

EINSTEIN DICEVA SPESSO

“Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare”.