Che ora è ?

martedì 19 aprile 2011

Arte, cultura, enogastronomia, le Terre del Salento convincono gli svedesi


Turismo, molto apprezzata l’iniziativa organizzata a Stoccolma dalle Province di Brindisi, Lecce e Taranto
Il metodo, ormai collaudato, si chiama collaborazione istituzionale, l’obiettivo, più volte dichiarato, è quello di far crescere il numero di turisti che scelgono il sud della Puglia per le vacanze.

Per questo motivo le Province di Brindisi, Lecce e Taranto hanno ideato il brand “Terre del Salento”. Se l’esordio di questo nuovo marchio è avvenuto alla Bit di Milano, la prima vera iniziativa di promozione del territorio si è tenuta a Stoccolma con “grandi risultati e buone prospettive”, come hanno sottolineato questa mattina gli assessori al Turismo delle tre Province ionico-salentine, Giovanni Longo per Taranto, Pietro Mita per Brindisi e Francesco Pacella per Lecce.
“Puntiamo alla destagionalizzazione della nostra offerta turistica – ha detto Longo, tracciando un primo bilancio – e proprio per questo guardiamo con grande favore al mercato scandinavo e a quello svedese in particolare. Il collegamento Brindisi-Stoccolma della compagnia Ryanair, con due voli alla settimana, rappresenta infatti una grande opportunità. Noi ci crediamo e con noi anche molti operatori di questo importante settore della nostra economia”
Quello tenutosi nella capitale svedese la scorsa settimana è stato il primo di una serie di eventi. Alla presenza dell’ambasciatore italiano in Svezia, Angelo Persiani, le tre Province si sono presentate alla stampa con un “bigliettino da visita” completo: degustazione di prodotti tipici locali, proiezione di un video promozione delle Terre del Salento, l’esibizione del gruppo di pizzica “TerraRoss”, un primo confronto tra gli operatori del settore per lo scambio di informazioni. L’evento, organizzato in collaborazione con l’Enit, l’agenzia italiana per la promozione del turismo, è stato molto apprezzato.
“Allo studio abbiamo altre iniziative – ha fatto sapere Pietro Mita – per sfruttare al meglio i collegamenti garantiti dall’aeroporto del Salento. Funzionale a questo percorso che stiamo facendo in campo turistico è anche l’azione sinergica messa in campo dalle Province sul versante delle infrastrutture. Come pure va evidenziato il rapporto di collaborazione che abbiamo attivato con i consorzi e le aziende del comparto turistico”.
Pubblico e privato insieme, quindi, per la valorizzazione del sud della Puglia. Alla spedizione svedese hanno infatti preso parte anche diversi imprenditori pugliesi tra cui Salvatore Potenza (presente questa mattina all’incontro con i giornalisti) in rappresentanza di “Brindisi Seat” e Antonio Prota per il consorzio “Cento Masserie”, assente per motivi di lavoro. Prota ha già avuto modo di rimarcare, in più di un’occasione, di aver apprezzato questa inversione di tendenza degli enti pubblici in materia di turismo e marketing territoriale.
“Quello che stiamo facendo – ha ribadito Francesco Pacella – è un lavoro di promo-commercializzazione del nostro territorio che interesserà anche altri paesi come Inghilterra, Spagna, Francia e Germania. Abbiamo tutto per fare bene: arte, cultura, enogastronomia e uno splendido paesaggio che favorisce quello che gli addetti ai lavori chiamano slow tourism”.
Per dare continuità all’esperienza svedese, nelle prossime settimane si darà vita ad un tavolo tecnico di coordinamento tra enti locali e associazioni di categoria con l’obiettivo di organizzare  tour educational con visite mirate e itinerari tematici.

Nessun commento:

Posta un commento

blog culturale fondato dalla giornalista Lilli D'Amicis

Translate

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT
Questo Blog ha subito una trasformazione, in questo spazio ci si occuperà solo di Spettacolo, Cultura, Sport e Tempo libero. Ho deciso di aprirlo agli operatori culturali e sportivi che con una mail di richiesta possono diventare collaboratori autonomi e quindi inserire liberamente prose, poesie, ma anche report di manifestazioni che riguardano il nostro territorio, oppure annunci di eventi o racconti dove la nostra gente è stata protagonista. Scrivete quindi a lillidamicis@libero.it, vi aspetto!!!

LIBERTÀ DI PENSIERO

"Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.
Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordina fatti anche lontani, che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà,
la follia e il mistero".
Pierpaolo Pasolini
scrittore
ammazzato nel novembre del 1975

Visualizzazioni ultima settimana

EINSTEIN DICEVA SPESSO

“Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare”.