Che ora è ?

lunedì 18 aprile 2011

Domani: "Miserere" - Simboli, suoni e canti tradizionali della Settimana Santa grottagliese

Domani, martedì 19 aprile alle ore 19.15, nel suggestivo scenario del santuario di "San Francesco De Geronimo" nel cuore del centro storico di Grottaglie si darà vita a "Miserere" - Simboli, suoni e canti tradizionali della Settimana Santa grottagliese: La storica Banda "Città di Grottaglie" (più di cent'anni di vita) sarà in concerto con un repertorio di "marce funebri" tradizionali. Organizzato da Santo Aquaro (presidente della Banda omonima) insieme a Luigi Magazzino, redattore di Livù Magazine, il "concerto di passione" nasce con la partecipazione delle tre confraternite principali della città: Confraternita del Purgatorio, Confraternita "SS. Nome di Gesù" e la Confraternita del Carmine insieme ai Cori Confraternitali e Parrocchiali.
"Ciò che ascolteremo e vedremo nella serata di Martedì Santo nel Santuario di S. Francesco de Geronimo, nostro concittadino e patrono di Grottaglie, sono alcuni dei tanti simboli, suoni e canti della nostra tradizione popolare della Settimana Santa" - dichiarano gli organizzatori - "Il nostro desiderio è quello di mantenerli vivi e tramandarli insieme a tanti altri perché sono testimonianza di fede e cultura religiosa popolare e non semplice folklore cittadino".

L'ingresso è libero.

Nessun commento:

Posta un commento

blog culturale fondato dalla giornalista Lilli D'Amicis

Translate

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT
Questo Blog ha subito una trasformazione, in questo spazio ci si occuperà solo di Spettacolo, Cultura, Sport e Tempo libero. Ho deciso di aprirlo agli operatori culturali e sportivi che con una mail di richiesta possono diventare collaboratori autonomi e quindi inserire liberamente prose, poesie, ma anche report di manifestazioni che riguardano il nostro territorio, oppure annunci di eventi o racconti dove la nostra gente è stata protagonista. Scrivete quindi a lillidamicis@libero.it, vi aspetto!!!

LIBERTÀ DI PENSIERO

"Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.
Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordina fatti anche lontani, che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà,
la follia e il mistero".
Pierpaolo Pasolini
scrittore
ammazzato nel novembre del 1975

Visualizzazioni ultima settimana

EINSTEIN DICEVA SPESSO

“Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare”.