Che ora è ?

martedì 19 aprile 2011

Questione tagli ospedale San Marco. Il Comune si rivolge al TAR

In merito alla questione del Piano di Riordino Ospedaliero che penalizza moltissimo il nostro Ospedale,  il Sindaco Bagnardi ha diramato la seguente nota:  "L'azione amministrativa del Comune percorre  un doppio binario, quello politico e quello legale. Sul piano politico, a difesa dell'offerta di salute sul territorio, che deve mantenere un'elevata qualità degli standard sanitari e sopperire alle carenze della medicina del territorio. Sul piano legale, dopo aver registrato una decisa sperequazione di trattamento da parte della Regione Puglia e dell'Asl Ta all'interno del comprensorio.Tutto ciò deve servire a riportare il confronto sul legittimo piano istituzionale, evitando proditorie e inopinate imposizioni tecniche". 
Pertanto il Comune ha impugnato dinanzi al TAR competente, il Piano ospedaliero regionale, nella parte che lede gli interessi del Comune di Grottaglie.
Come è noto, con Deliberazione 2791 del 16 dicembre 2010 la Giunta Regionale pugliese ha emanato il Regolamento regionale n.18 con il quale è stato approvato il Piano Ospedaliero regionale.
La deliberazione regionale è stata pubblicata nel BURP 188 (suppl. 1) del 17 dicembre 2010.
Dopo il Piano regionale così approvato, la ASL TA ha emesso provvedimenti attuativi altamente penalizzanti per il Comune di Grottaglie e ciò in quanto l'ospedale "San Marco" di Grottaglie subirà l'eliminazione di alcuni reparti, con ridotta funzionalità di altri.
Il tutto in palese contrasto con criteri di logica e con le stesse direttive regionali.

Nessun commento:

Posta un commento

blog culturale fondato dalla giornalista Lilli D'Amicis

Translate

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT
Questo Blog ha subito una trasformazione, in questo spazio ci si occuperà solo di Spettacolo, Cultura, Sport e Tempo libero. Ho deciso di aprirlo agli operatori culturali e sportivi che con una mail di richiesta possono diventare collaboratori autonomi e quindi inserire liberamente prose, poesie, ma anche report di manifestazioni che riguardano il nostro territorio, oppure annunci di eventi o racconti dove la nostra gente è stata protagonista. Scrivete quindi a lillidamicis@libero.it, vi aspetto!!!

LIBERTÀ DI PENSIERO

"Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.
Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordina fatti anche lontani, che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà,
la follia e il mistero".
Pierpaolo Pasolini
scrittore
ammazzato nel novembre del 1975

Visualizzazioni ultima settimana

EINSTEIN DICEVA SPESSO

“Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare”.