Che ora è ?

martedì 12 febbraio 2013

Lectura Dantis il 13 febbraio al Liceo Moscati


Lectura Dantis : secondo
appuntamento al liceo Moscati

“La dolce armonia nei versi di Dante”: questo il suggestivo titolo che dà il nome al ciclo di letture dantesche che, anche quest’anno, ha organizzato il liceo Moscati di Grottaglie, guidato dal dott. Guglielmo Matichecchia. Per l’ottavo anno consecutivo, difatti, il liceo grottagliese ha dato il via ad una serie di letture del capolavoro dantesco, curate dalla prof.ssa Daniela Annicchiarico, che si sviluppano lungo la direttrice della musica, lungo, cioè, quel filo conduttore dell’armonia e della melodia delle parole che riempiono e caratterizzano i versi della Divina Commedia.
Dante, nella sua opera, cita molto frequentemente non solo i nomi degli strumenti musicali più conosciuti ai suoi contemporanei, ma sviluppa tutta una serie di similitudini, di metafore, di allegorie che attengono al mondo della musica e che esprimono con coinvolgente efficacia il senso delle parole attraverso immagini musicali. Il primo incontro ha concentrato l’attenzione sul secondo canto del Purgatorio, canto in cui l’autore ritrova il suo amico Casella, un musico che aveva spesso collaborato con il poeta fiorentino scrivendo la partitura musicale di alcune sue canzoni. L’incontro rievoca la dolcezza del canto, il conforto della musica, il sollievo da essa fornito alle sofferenze ed ai patimenti di Dante, reduce dall’angoscia dell’Inferno.

 Il secondo incontro,che si terrà il prossimo mercoledì 13 febbraio alle ore 18,00, sempre presso l’Aula Magna del liceo, vedrà la partecipazione della professoressa Angela Traversa, già amatissima docente di lettere presso il liceo Moscati nonché apprezzata dantista. La prof.ssa Traversa svilupperà un intervento critico dal titolo “Poema e Comedìa: musicalità e antimusicalità in Dante”: un tema trasversale a tutta l’opera e particolarmente interessante, grazie al quale la relatrice condurrà il pubblico verso una riflessione orientata a definire la complessità dell’opera dantesca, anche in termini di genere letterario, ma anche la presenza di musica e di non musica, di sonorità forti e di silenzi, di strida e di canti, di rumori e di suoni.
Come sempre gli alunni del liceo, guidati dal regista Alfredo Traversa, renderanno visibili ed udibili le sensazioni trasmesse dalle parole dantesche, attraverso una rappresentazione teatrale di particolare forza e suggestione che coinvolgerà tutto il pubblico presente.

Nessun commento:

Posta un commento

blog culturale fondato dalla giornalista Lilli D'Amicis

Translate

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT
Questo Blog ha subito una trasformazione, in questo spazio ci si occuperà solo di Spettacolo, Cultura, Sport e Tempo libero. Ho deciso di aprirlo agli operatori culturali e sportivi che con una mail di richiesta possono diventare collaboratori autonomi e quindi inserire liberamente prose, poesie, ma anche report di manifestazioni che riguardano il nostro territorio, oppure annunci di eventi o racconti dove la nostra gente è stata protagonista. Scrivete quindi a lillidamicis@libero.it, vi aspetto!!!

LIBERTÀ DI PENSIERO

"Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.
Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordina fatti anche lontani, che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà,
la follia e il mistero".
Pierpaolo Pasolini
scrittore
ammazzato nel novembre del 1975

Visualizzazioni ultima settimana

EINSTEIN DICEVA SPESSO

“Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare”.