Che ora è ?

mercoledì 27 novembre 2013

“Amare le donne è proteggerle”

Omaggio fotografico del fotografo
Maurizio Vestita nella giornata
contro la violenza alle donne
 Ha sottolineato Pierfranco Bruni presentando l’amore per le donne 
di Franco Califano.
Bruni: “Ogni giorno testimoniare l’amore con un sorriso e una rosa. Questo è l’esempio per allontanare ogni violenza”.

“Per le donne che hanno subìto violenze per le violenze che le donne hanno nascosto per le violenze che hanno cambiato le vite delle donne per le donne che convivono con la violenza e per i no e per i sì che le donne sono costrette a pronunciare io dedico a loro una vita d’amore nelle fragilità delle esistenze che tagliano il tempo del nostro esistere stesso e noi maschi che abbiamo impastato le mani nelle parole e le parole con il pensiero intellettuali giornalisti scrittori non possiamo che restare al di là del bene e del male con la bellezza delle donne e diventiamo bellezza soltanto se sappiamo cogliere una rosa e un sorriso da un loro silenzio da un loro silenzio da un loro sguardo da un loro graffio…”.

Con queste parole Pierfranco Bruni ha esordito presentando, a Firenze, il suo libro dedicato a Franco Califano: “Sulla punta di una matita non sono passati secoli” (Il Coscile).
Con la recita dei versi di Califano, di un Califano che dedica alle donne il suo linguaggio, tra tenerezza e passione, ha sviluppato tutta la sua relazione con dei rimandi costanti al fatto che la donna non va “protetta” ma amata.
“Certo, in conclusione del suo intervento, le donne non bisogna proteggerle, ha sottolineato Pierfranco Bruni, perché bisogna amarle e far capire che l’amore per le donne e l’amore come metafora assoluta ha la sua bellezza soltanto nella condivisione. Dobbiamo educarci ad amare e non soltanto a tutelare perché amando non c’è bisogno di sviluppare una ‘rete’ di protezione. Offriamo loro sempre un sorriso e una rosa. Testimoniamo agli altri che il sorriso e la rosa donata ad una donna è segno che oggi e sempre sono dentro di noi e noi restiamo con loro per amarle nella libertà sempre di più”.
Pierfranco Bruni ha posto al centro la donna per raccontare il “suo” Califano. Raccontandolo non si è solo raccontato ma ha raccontato il bisogno che i “maschi” hanno di parlare e di donarsi per amore.
Un gesto che è stato apprezzato, condiviso, applaudito tanto che, in conclusione della sua relazione, un gruppo di ragazze ha consegnato, in segno di amicizia e di “amore” a Pierfranco Bruni, proprio per le parole sottolineate, un fascio di rose.

Nessun commento:

Posta un commento

blog culturale fondato dalla giornalista Lilli D'Amicis

Translate

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT
Questo Blog ha subito una trasformazione, in questo spazio ci si occuperà solo di Spettacolo, Cultura, Sport e Tempo libero. Ho deciso di aprirlo agli operatori culturali e sportivi che con una mail di richiesta possono diventare collaboratori autonomi e quindi inserire liberamente prose, poesie, ma anche report di manifestazioni che riguardano il nostro territorio, oppure annunci di eventi o racconti dove la nostra gente è stata protagonista. Scrivete quindi a lillidamicis@libero.it, vi aspetto!!!

LIBERTÀ DI PENSIERO

"Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.
Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordina fatti anche lontani, che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà,
la follia e il mistero".
Pierpaolo Pasolini
scrittore
ammazzato nel novembre del 1975

Visualizzazioni ultima settimana

EINSTEIN DICEVA SPESSO

“Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare”.