Che ora è ?

lunedì 4 marzo 2013

Corsi e ricorsi


 
Leggete un pò quello che scriveva circa cento anni fa il grande Trilussa.

 

Suffragio universale  da Ommini e bestie

 

Un'Aquila diceva: -  Dar momento



che adesso c'è er suffragio universale,

bisognerà che puro l'animale

ciabbia un rappresentante ar Parlamento;

dato l'allargamento, o prima o poi,

dopo le donne lo daranno a noi.

 

Ma allora chi faremo deputato?

Quale sarà la bestia indipennente

che rappresenti più direttamente

la classe animalesca de lo Stato?

e a l'occasione esterni er su' pensiero

senza leccà le zampe ar Ministero?

 

Per conto mio, la sola che sia degna

de bazzicà la Cammera e conosca

l'idee de l'onorevoli è la Mosca,

perchè vola, s'intrufola, s'ingegna,

e in fatto de partirti, sia chi sia,

passa sopra a qualunque porcheria!

Nessun commento:

Posta un commento

blog culturale fondato dalla giornalista Lilli D'Amicis

Translate

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT
Questo Blog ha subito una trasformazione, in questo spazio ci si occuperà solo di Spettacolo, Cultura, Sport e Tempo libero. Ho deciso di aprirlo agli operatori culturali e sportivi che con una mail di richiesta possono diventare collaboratori autonomi e quindi inserire liberamente prose, poesie, ma anche report di manifestazioni che riguardano il nostro territorio, oppure annunci di eventi o racconti dove la nostra gente è stata protagonista. Scrivete quindi a lillidamicis@libero.it, vi aspetto!!!

LIBERTÀ DI PENSIERO

"Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.
Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordina fatti anche lontani, che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà,
la follia e il mistero".
Pierpaolo Pasolini
scrittore
ammazzato nel novembre del 1975

Visualizzazioni ultima settimana

EINSTEIN DICEVA SPESSO

“Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare”.