Che ora è ?

giovedì 31 marzo 2011

Pubblico il primo programma elettorale, FLI lo ha illustrato ai cittadini di Grottaglie

Domenica  scorsa 27 marzo Luigi De Filippis ha presentato il  programma elettorale di Futuro e Libertà, un programma chiaro, senza fronzoli, che parte dall'esistente non tanto in buono stato come ha dimostrato in una galleria di immagini eloquenti, no ha mai detto di avere la panacea per tutti mali, ma sicuramente ha dimostrato che FLI potrebbe essere un ottimo alleato di governo nella gestione amministrativa della città di Grottaglie. Il video pubblicato dura più di un ora e vale la pena di seguirlo per avere la conferma che non si è trattato di un libro dei sogni ma proposte concrete senza inutili promesse che non potrebbero mai essere mantenute.

Nessun commento:

Posta un commento

blog culturale fondato dalla giornalista Lilli D'Amicis

Translate

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT
Questo Blog ha subito una trasformazione, in questo spazio ci si occuperà solo di Spettacolo, Cultura, Sport e Tempo libero. Ho deciso di aprirlo agli operatori culturali e sportivi che con una mail di richiesta possono diventare collaboratori autonomi e quindi inserire liberamente prose, poesie, ma anche report di manifestazioni che riguardano il nostro territorio, oppure annunci di eventi o racconti dove la nostra gente è stata protagonista. Scrivete quindi a lillidamicis@libero.it, vi aspetto!!!

LIBERTÀ DI PENSIERO

"Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.
Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordina fatti anche lontani, che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà,
la follia e il mistero".
Pierpaolo Pasolini
scrittore
ammazzato nel novembre del 1975

Visualizzazioni ultima settimana

EINSTEIN DICEVA SPESSO

“Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare”.