Che ora è ?

giovedì 31 marzo 2011

Losappio SEL: “Le bugie di Maroni su Manduria”

“Aveva dunque ragione Vendola quando nel Consiglio del 29 marzo denunciava l’inganno operato dal Governo nella prima riunione con le Regioni.
Le dimissioni del sottosegretario Mantovano e del sindaco Tommasino e le identiche dichiarazioni degli altri presidenti, come quello della Toscana, lo confermano.
Sarebbe opportuno perciò il ripensamento di alcuni consiglieri del Pdl che hanno dichiarato contro la Regione solo per malintesa fedeltà di schieramento, propria o del solito addetto stampa.
Vale anche per loro la lezione di dignità di Mantovano.
Ma il Governo non ha cambiato i suoi metodi truffaldini.
Anche nell’incontro con le regioni di ieri si è ragionato in termini generici solo dei cosiddetti 50.000 profughi libici che per Maroni e Berlusconi non sono i 22.000 tunisini.
Quando, e se arriveranno, vedremo se anche le Regioni a guida leghista avranno un sussulto di solidarietà.
Per il momento i ‘prolungamenti di Lampedusa’ come li ha definiti l’ex sottosegretario sono tutti a ‘carico’ del Sud: Puglia, Sicilia, Basilicata e della solo Toscana.
Ci sono perciò e purtroppo tutti gli ingredienti per altri disastri, sia sul versante dell’accoglienza che su quello dell’integrazione con le popolazioni.
Proveremo ad evitarli cercando la collaborazione istituzionale, attivando il volontariato, rivolgendosi ai pugliesi e alla loro solidarietà.
Speriamo ci venga risparmiata la pagliacciata del ‘compro casa’ e regalo ‘un casinò’ che oltre che offensiva è anche puramente propagandistica come dimostra il decorso della tragedia dell’Aquila e l’emergenza rifiuti di Napoli”.


Nessun commento:

Posta un commento

blog culturale fondato dalla giornalista Lilli D'Amicis

Translate

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT
Questo Blog ha subito una trasformazione, in questo spazio ci si occuperà solo di Spettacolo, Cultura, Sport e Tempo libero. Ho deciso di aprirlo agli operatori culturali e sportivi che con una mail di richiesta possono diventare collaboratori autonomi e quindi inserire liberamente prose, poesie, ma anche report di manifestazioni che riguardano il nostro territorio, oppure annunci di eventi o racconti dove la nostra gente è stata protagonista. Scrivete quindi a lillidamicis@libero.it, vi aspetto!!!

LIBERTÀ DI PENSIERO

"Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.
Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordina fatti anche lontani, che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà,
la follia e il mistero".
Pierpaolo Pasolini
scrittore
ammazzato nel novembre del 1975

Visualizzazioni ultima settimana

EINSTEIN DICEVA SPESSO

“Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare”.