Che ora è ?

domenica 10 ottobre 2010

Salute e Ambiente: mentre II Governo Vendola in Puglia costruisce, Bossi e Berlusconi da Roma demoliscono.

All'ombra della calura canicolare romana del 13 Agosto 2010, mentre l’attenzione mediatica era sintonizzata sulle vicende interne al PDL, con un colpo di spugna il governo di centrodestra ritarda di ben 3 anni, per legge, fino al 31/12/2013 il termine entro il quale le industrie inquinanti, ovvero Eni, Ilva, Cementir, Enel…., devono raggiungere il ‘valore obiettivo’ per le emissioni nocive nell'aria che respiriamo. La nuova normativa consentirà loro pertanto di proseguire indisturbate nell’inquinare il nostro territorio senza alcun obbligo immediato di pronto adeguamento entro il 31/12/2010. Ma non basta, il nuovo Decreto Legislativo nr. 155 accorpa e stravolge le ultime direttive europee in materia, i risultati di questo pastrocchio in breve (in mezzo a tanti altri) sono:

- abbattimento della distinzione tra sostanze fortemente inquinanti (benzo(a)pirene) ed altre meno nocive;
- nel caso di superamento dei valori obiettivo prima del 31/12/2013 non viene applicata alcuna sanzione ma un
semplice richiamo ad adottare misure tampone;
- nel frattempo le eventuali misure adottate tuttavia ‘non possono comportare costi sproporzionati' (art. 9) nè essere
severe nell’attesa di dotarsi delle migliori tecnologie (B.A.T.) da raggiungere però non prima del 2013;
- stop alle Leggi Regionali, ogni decisione in materia di salute pubblica e ambiente sarà esclusivamente collegiale
per mezzo della conferenza permanente tra Stato e Regioni

Un vero e proprio indulto di tipo industriale, un provvedimento salva-inquinatori confezionato sotto l'ombrellone estivo!
Il connubio tra poteri forti e parlamentari del centrodestra sensibili e devoti alla sua causa ha scritto una nuova pagina nera per l'ambiente ionico.

Ci chiediamo a questo punto cosa ci stiano a fare i parlamentari pugliesi a Roma se non vigilano su questo tema ed
in particolare quelli tarantini cosi distratti sull’argomento.
Disattenzione, involontaria omissione, occultata informazione o complicità?
Il basso profilo dimostrato può soltanto contribuire ad alimentare sospetti!

Lo scempio e lo scippo romano avviene paradossalmente proprio nel momento in cui i rappresentanti di S.E.L. alla Regione Puglia presentano una nuova proposta di legge per 'il controllo e la regolamentazione delle emissioni industriali in atmosfera nel terreno, nelle acque libere e di falda'. Basterebbe questo per far capire la differenza piuttosto marcata che sussiste tra chi ci prende in giro nel PDL sulla vertenza ambiente, anche localmente con esponenti neoambientalisti strumentali approfittatori degli umori della piazza per fini elettorali, e chi invece produce atti e leggi per tutelare il territorio dalle continue insidie.

Il territorio ionico non deve essere più considerato come l'indifferente palcoscenico ad uso e consumo dei grandi inquinatori. I pugliesi tutti ed i cittadini della provincia ionica in particolare soffrono da tempo per il deterioramento del loro stato di salute e per il degrado socio-ambientale le cui letali conseguenze sono tristemente rilevabili ad occhio nudo con una semplice passeggiata attraversando il tetro grigiore dell'inferno paesaggistico industriale ionico. L'emergenza ambiente si configura innanzitutto come emergenza della Salute Pubblica Ionica ed è irrispettoso verso i suoi cittadini rinviarne ulteriormente i provvedimenti.

Il circolo S.E.L. di Grottaglie chiede Rispetto per l'Ambiente e Rispetto per la Salute dei cittadini.


Grottaglie, 9 Ottobre 2010.

9 commenti:

  1. Sicuramente SEL ha forse individuato l’obiettivo.

    Perché dico forse.

    Se avessero letto bene il D.Lgs. 155 del 13/08/2010 avrebbero dovuto dire che lo stesso decreto parla solamente della qualità dell’aria con individuazione degli obiettivi, delle informazioni, della riduzione effetti nocivi, delle misure da adottare per contrastare l’inquinamento ecc.

    Il loro comunicato, secondo me, doveva invece essere più trasparente ossia:
    a questi principi fondamentali dell’aria emanata dalla destra con tutti i particolari sulla qualità, obiettivi, ecc. bisogna aggiungere terreni; laghi, fiumi e quant’altro, in quanto LO STESSO DECRETO E’ DEGNO DI ESSERE CONSIDERATO DECRETO ANCHE SE SOLO SOTTO L’ASPETTO DELL’ARIA.

    Il decreto legislativi sotto l’aspetto inquinante dell’aria è al topo dei top manca ed esso è da aggiungersi l’ultimo mio capoverso.

    Quindi non criticate sempre la destra per MOSTRARVI belli alla cittadinanza ma spiegate le leggi come sono realmente.

    Meditate politici meditate e fate tesoro di quello che dico.
    Renato

    RispondiElimina
  2. come al solito sono un po' sbadato

    andate a ricercare le leggi sull'inquinamento dei terreni, laghi ecc. ecc. non fermativi alla prima stazione, il cammino è lungo e per raggiungerlo bisogna essere calmi e sereni
    Renato

    RispondiElimina
  3. Per lilli

    per evitare di trovarmi in difficoltà se qualcuno dovesse risponde ai miei commenti, ti annuncio che non vedo gli ultimi commenti sulla parte destra del monitor
    Renato

    RispondiElimina
  4. Renà, sei proprio ubriaco
    sto rispondendo a me stesso.

    si corregga:
    Il decreto legislativi sotto l’aspetto inquinante dell’aria è al top dei top. Ad esso si aggiunga l’ultimo mio capoverso.

    si corregga:
    ti annuncio che non vedo gli ultimi commenti sulla parte sinistra del monitor

    RispondiElimina
  5. no renato, tu non sei ubriaco, sei proprio cosi, e' normale per te.

    RispondiElimina
  6. Sto testando il blog da un pc e si vedono tutte le colonne, più di questo non so che fare.

    RispondiElimina
  7. anch'io non vedo i commenti

    cancella la torta della munnezza (mi dispiace).

    RispondiElimina
  8. Renà ho letto il decreto legislativo e ho visto le leggi abrogate.
    Non sono state abrogate le leggi sull'acqua, sui terreni ecc.
    SEL devi ricredersi per quello che ha detto e dare chiarimenti

    RispondiElimina
  9. per l'anonimo del 13 ore 8,56

    Ti spiego perchè non si ricrederanno.
    Te lo spiego brevemente.

    Perchè per loro sono arte, cultura, sport e moda.
    Renato

    RispondiElimina

blog culturale fondato dalla giornalista Lilli D'Amicis

Translate

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT
Questo Blog ha subito una trasformazione, in questo spazio ci si occuperà solo di Spettacolo, Cultura, Sport e Tempo libero. Ho deciso di aprirlo agli operatori culturali e sportivi che con una mail di richiesta possono diventare collaboratori autonomi e quindi inserire liberamente prose, poesie, ma anche report di manifestazioni che riguardano il nostro territorio, oppure annunci di eventi o racconti dove la nostra gente è stata protagonista. Scrivete quindi a lillidamicis@libero.it, vi aspetto!!!

LIBERTÀ DI PENSIERO

"Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.
Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordina fatti anche lontani, che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà,
la follia e il mistero".
Pierpaolo Pasolini
scrittore
ammazzato nel novembre del 1975

Visualizzazioni ultima settimana

EINSTEIN DICEVA SPESSO

“Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare”.