Che ora è ?

venerdì 22 ottobre 2010

Il presidente Florido e l'assessore all'ambinete Conserva scrivono ai sindaci e all'Ato Ta1


A seguito dell'incontro del 21 ottobre 2010 tenutosi presso questa Provincia con i Sindaci ed i rappresentanti dei Comuni del bacino ATO rifiuti TA/1, giusta convocazione di cui alla nota prot. 062873/p del 15/10/2010, in ordine alle problematiche connesse con l'attivazione della raccolta differenziata con i fondi posti a disposizione dalla Provincia di Taranto, e si significa quanto segue.
Come è noto, le risorse erogate dalla Provincia di Taranto e nella disponibilità dell'ATO-rifiuti TA/1 per lo sviluppo di iniziative tese a potenziare la raccolta differenziata (Atti di Intesa del 30/03/2007, 27/07/2007, 10/04/2008, 15/12/2009 e 06/09/2010), assommano a complessivi € 3.858.000,00.

Il ritardo accumulato nell'avvio di iniziative idonee, continua a relegare l'ATO TA/1 agli ultimi posti nella graduatoria della raccolta differenziata, fatte salve le iniziative meritevoli dei singoli Comuni.

In tale contesto, la criticità rappresentata dell'efficacia di un progetto unitario da parte dell'ATO-Rifiuti TA/1, che garantisca con le citate risorse l'avvio di iniziative significative su tutti i dodici Comuni facenti parte del bacino d'utenza, ivi compreso il Comune di Taranto, ha spinto l'amministrazione provinciale a farsi promotrice di un tavolo di concertazione con i soggetti interessati.

Dagli esiti dell'incontro odierno, è emersa la necessità di non disperdere a pioggia tali risorse, ma di concordare un percorso gestionale che assicuri risultati tangibili per un congruo periodo di tempo a fronte di risorse che, ancorché sostanziose, risultano comunque limitate rispetto alle effettive necessità dei dodici Comuni, garantendo comunque equità di trattamento tra le diverse amministrazioni coinvolte.

A tal fine è stato evidenziato che per l'annualità 2011 sono previste nuove erogazioni di risorse da parte della Regione Puglia che possono utilmente essere destinate al potenziamento della raccolta differenziata.

Pertanto, come concordato in tale incontro, si formulano all'Autorità d'Ambito per la Gestione dei rifiuti Consorzio ATO-rifiuti TA/1, i seguenti indirizzi, quale criterio concertato per l'utilizzo delle citate risorse:
-      definire nell'immediato un progetto stralcio di raccolta differenziata che coinvolga solo i cinque Comuni dell'area ex DPR 196/98 (Comuni di: Taranto, Statte, Massafra, Montemesola e Crispiano), con le citate risorse attualmente disponibili per complessivi 3,8 M/e, garantendo comunque una quota di 2 M/e al Comune di Taranto;
-      con le nuove risorse che si renderanno disponibili dal 2011, formale impegno a definire un progetto stralcio di raccolta differenziata che riguarderà i sette Comuni non ricompresi nell'area del DPR 196/98,  fatto salvo il Comune di Taranto a cui dovrà essere comunque assicurata un'ulteriore quota.

Nessun commento:

Posta un commento

blog culturale fondato dalla giornalista Lilli D'Amicis

Translate

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT
Questo Blog ha subito una trasformazione, in questo spazio ci si occuperà solo di Spettacolo, Cultura, Sport e Tempo libero. Ho deciso di aprirlo agli operatori culturali e sportivi che con una mail di richiesta possono diventare collaboratori autonomi e quindi inserire liberamente prose, poesie, ma anche report di manifestazioni che riguardano il nostro territorio, oppure annunci di eventi o racconti dove la nostra gente è stata protagonista. Scrivete quindi a lillidamicis@libero.it, vi aspetto!!!

LIBERTÀ DI PENSIERO

"Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.
Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordina fatti anche lontani, che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà,
la follia e il mistero".
Pierpaolo Pasolini
scrittore
ammazzato nel novembre del 1975

Visualizzazioni ultima settimana

EINSTEIN DICEVA SPESSO

“Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare”.