Che ora è ?

giovedì 21 ottobre 2010

Domenica 25 volontinaggio contro l'ennesima "sola" in agricoltura?

L’associazione politico – culturale “Sud in movimento”, dopo aver chiesto un consiglio comunale monotematico riguardante la costruzione e la gestione del Centro Servizi per l’Agricoltura a codesta amministrazione comunale, a seguito di una petizione tenutasi durante la manifestazione “La Notte dei Briganti” l’ 8 agosto 2010, e dopo non aver ricevuto alcuna risposta nel merito, ha indetto, per la giornata del 24 ottobre, un volantinaggio in piazza Principe di Piemonte, a partire dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 16 alle ore 21, per illustrare alla cittadinanza le problematiche e gli interrogativi che gravitano attorno alla struttura in questione.

Il Sud in Movimento si è già occupato dell’argomento, organizzando un incontro il 09/05/2010.

Durante tale avvenimento, a cui hanno preso parte numerosi agricoltori ed operatori del settore, non vi è stata partecipazione da parte di nessun rappresentante dell’ amministrazione comunale, pur avendo ricevuto un invito a partecipare, per illustrare ai presenti la struttura dell’opificio ed il suo funzionamento.

Fatto anomalo è che, nonostante il silenzio dell’amministrazione comunale, anche l’opposizione e le varie associazioni di categoria non si sono espressi su questi temi importanti; appare dunque evidente le varie forze in gioco, istituzionali, politiche e di rappresentanza sono deficienti nel rappresentare un settore importante per l’economia cittadina.

Come è noto, il settore agricolo, ed in particolar modo il comparto dell’uva da tavola, rappresentano il traino dell’economia grottagliese, con oltre 3000 aziende ed un fatturato di diversi milioni di euro. Tuttavia, tale settore, da qualche anno a questa parte sta attraversando un periodo critico, a causa della congiuntura economica sfavorevole, del ridotto potere di spesa da parte della popolazione ed una difficoltà cronica da parte degli addetti al settore di veicolare e promuovere i nostri prodotti agricoli, in primis l’uva da tavola, sui mercati di riferimento.

Il Centro Servizi per l’Agricoltura potrebbe rappresentare dunque un utile strumento per far fronte a tali problematiche, ma la sua gestione richiede esperienza, oculatezza ed un coinvolgimento di tutti i protagonisti della filiera.

La richiesta per il consiglio comunale monotematico sul Centro Servizi, con in allegato le firme raccolte durante la petizione è stato inoltrato il 30 settembre 2010. Inoltre in questa data è stata effettuata una seconda richiesta, riguardante un incontro pubblico con il c.d.a. del GAL “Colline Ioniche”, al fine di discutere le problematiche riguardante la gestione e la trasparenza dei fondi pubblici assegnati al medesimo.

Durante il volantinaggio sarà allestito un gazebo per illustrare agli interessati alcuni dati della struttura.
Appuntamento dunque domenica 24 ottobre in piazza Principe di Piemonte dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 16 alle ore 21.

Nessun commento:

Posta un commento

blog culturale fondato dalla giornalista Lilli D'Amicis

Translate

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT
Questo Blog ha subito una trasformazione, in questo spazio ci si occuperà solo di Spettacolo, Cultura, Sport e Tempo libero. Ho deciso di aprirlo agli operatori culturali e sportivi che con una mail di richiesta possono diventare collaboratori autonomi e quindi inserire liberamente prose, poesie, ma anche report di manifestazioni che riguardano il nostro territorio, oppure annunci di eventi o racconti dove la nostra gente è stata protagonista. Scrivete quindi a lillidamicis@libero.it, vi aspetto!!!

LIBERTÀ DI PENSIERO

"Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.
Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordina fatti anche lontani, che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà,
la follia e il mistero".
Pierpaolo Pasolini
scrittore
ammazzato nel novembre del 1975

Visualizzazioni ultima settimana

EINSTEIN DICEVA SPESSO

“Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare”.