Che ora è ?

domenica 17 ottobre 2010

Grido di allarme del consigliere Michele Mirelli che scrive agli enti preposti

Un disastro già annunciato" sia agli R.S.U. del Comune di Grottaglie, sia ai Sindacati, ma mai voluto ascoltare e in merito a ciò il consigliere di opposizione Michele Mirelli scrive a:

All'On.le Ministero dell'Economia e delle Finanze, Dipartimento Ragioneria Generale dello Stato, Ispettorato Generale di Finannza, Servizi ispettivi di finanza pubblica, Settore V, via XX settembre n.97, 00187 Roma e On.le Procura Regionale della Corte dei Conti presso la Sezione Giurisdizionale per la Regione Puglia, via Matteotti n.56, 70121 Bari.



Oggetto: Verifica ispettiva amministrativo-contabile al Comune di Grottaglie effettuata dal 9.2.2010 a nome del dott. Domenico Tripaldi e Deliberazione n. 75 della Sezione di Controllo della Corte dei Conti per la Puglia nell'adunanza del 7 ed 8 luglio 2010
Si allegano la fotocopia della Delibera della Giunta Comunale del 9.9.2010 sottoscritta da tutta la Giunta Comunale con oggetto: "ipotesi di tagli per riduzione "spesa personale", la fotocopia della Deliberazione della Giunta Comunale n.258 del 22.4. 2010 con oggetto "programmazione triennale del
fabbisogno del personale Triennio 2010/2012 e piano occupazionale 2010".
Dagli allegati di tale Deliberazione del 22.4.2010 si ha conferma dei seguenti
 dati obiettivi ed in particolare la spesa del personale
nel 2005 era di Euro 6.052.493,33, 
per il 2006 di Euro 6.200.924,49,
per il 2007 di Euro 6.085.436,21
per il 2008 di Euro 6.168.750,40
per il 2009 di Euro 6.374.808,82
per il 2010 di Euro 6.326.503,03
per il 2011 di Euro 6.534.291,40
per il 2012 di Euro 6.424.291,90.
In sintesi si è passati dal rapporto di spesa personale/spesa corrente dal 2005 del 40,82% , al 36,32 % del 2011 al 35,96 % del 2012, ma ciò non basta per non violare il patto di stabilità, in particolare per l'anno 2011 !
In sintesi questi amministratori si stanno indebitando a discapito della futura amministrazione, che verrà eletta nel giugno del prossimo anno e che praticamente si troverà irrimediabilmente già compromessa dalla conclamata e già annunziata violazione del patto di stabilità.
Infattii, nonostante il collocamento in pensione di n.5 unità nel 2011, i tagli operati, ma tutti ancora da verificare sul personale, che ha diramato l'allegato comunicato che non pare assolutamente una incondizionata resa e che contrasta con la benevola esposizione alla pag.3 della nota a firma
del Sindaco del 30.9.2010 nella quale si afferma testualmente " Per l'anno 2011 è stata ipotizzata una manovra oggetto di confronto con le OO.SS. che si sostanzia in un taglio di oltre 200.000,00 Euro per le spese del personale".
Nota questa inviata agli Onorevoli Destinatari della presente e che nulla al contrario riferisce sulla necessità immediata di risolvere i Contratti, così come dichiarati illegittimi, con il Direttore Generale, del Dirigente dell'area tecnica, dell'addetto stampa e del segretario del gabinetto del Sindaco e che da soli rappresentano con tale risoluzione anticipata, un risparmio di circa 250.000,00 euro,che potrebbero servire a lenire il divario tra il rapporto spesa personale e spesa corrente degli anni 2010 del 30,12 % al 36,32% del 2011 (del tutto insostenibile contabilmente).
Dato questo del 2011 che rappresenta un vero e proprio capestro per la prossima giunta e per l'intero paese, non si potranno effettuare assunzioni di ulteriore personale (ciò con evidenti fini elettorali della presente Giunta) non si potranno contrarre nuovi mutui con la Cssa Depositi e prestiti, gli interessi dei mutui pregressi saranno elevati e quindi non sarà assolutamente possibile governare in assoluta armonia contabile amministrativa, perché come suol dirsi si già provveduto a scaricare i debiti sulle generazioni future.
Ciò è certamente immorale!
Così come è immorale assumere solo con decorrenza dalla fine dell'annno gli L.S.U. da stabilizzare e che hanno tutto il sacrosanto diritto di essere stabilizzati, tenuto conto che sono sempre serviti, per i lavori più umili, dalla stumulazione delle salme, al lavaggio dei cassonetti, al trasporto degli alunni, alla disostruzione della rete fognaria comunale ed ai servizi di urgenza e reperibilità indilazionabili.
Effettuare tale assunzione solo alla fine del 2010 rappresenta soltanto un escamotage per evitare che anche per quest'anno non vada a conclamarsi la violazione del patto di stabilità, che al contrario sarà di tutta evidenza per il 2011.
La presente viene inviata ache al Collegio dei Revisori dei conti, con la speranza che qualcuno intervenga per evitare quanto qui annunziato!
In attesa di risposta si allega la documentazione di cui in narrativa e si porgono distinti saluti.
Grottaglie 16.10.2010
IL Consigliere Comunale
avv. Michele Mirelli

9 commenti:

  1. Per eguale condizioni

    Mi permetta sig. mirelli di fare una precisazione:
    ha posto il problema attraverso una analisi amministrativo contabile.

    Premessa:
    so ben ciò che vuole spiegare ma per la cittadinanza non è chiara.

    Ha parlato di rapporto tra spesa personale e spesa corrente.
    Sa bene che aumentando la spesa corrente e lasciando invariata la spesa del personale il rapporto diminuisce.
    Sarebbe giusto far comprendere alla cittadinanza che la spesa corrente è aumentata e cos’è una spesa corrente.
    Dov’è il filo di Arianna in questo sua dichiarazione?

    Certamente parlare coi numeri significa far capire come vanno avanti le cose. Alla cittadinanza non servono parole demagogiche ma fatti e i fatti si possono spiegare coi numeri.

    Sa bene che aumentando la spesa del personale e lasciando invariato la spesa corrente il risultato aumenta.

    Secondo un mio parere avrebbe dovuto spiegare come deve mantenersi la spesa del personale e la spesa corrente.

    Nei rapporti economici tra amministrazione, ditte private o pubbliche che siano, le SUE percentuali trovano il suo tempo.

    La domanda che Le pongo è:
    quanto dovrebbe essere quel rapporto tra spesa del personale e spesa corrente?
    A quali anni di riferimento deve considerare aumenti o di munizione di una delle due spese?
    Quale anno deve porre un valore uguale a 100?

    Gentilissimo Mirelli, comprendo che per Lei sarà una presa di posizione nei riguardi di questa sinistra spaccata o meglio frammentata come è frammentato il mio computer ed è giusto che detta comunicazione venga inviata al collegio dei revisori dei conti.

    So bene che questo commento è indefinito per molti ma per ovvie ragioni ho voluto commentare.

    Si sarà chiesto: quali sono le ovvie ragioni?
    Con diplomazia le dico:

    ho commentato nel post della piscina comunale scrivendo:
    Mi arrabbio e me la prendo con tutti.
    La colpa è dei commentatori di altri blog che scrivono commenti di poco conto.
    Me la prendo con CL, con l’anonimo che crede di rispondermi con interventi da un denaro, me la prendo con Lilli, con Ugo Notto, con Ettore, con Cyrano, col consigliere Mirelli, col PDL, con l’U.D.C. con i cultori della politica (secondo me da pochi denari)con tutti coloro che dico di sapere.

    Solo (diciamo così) un simpatizzante dell’IDV ha risposto anche se non ha trascorso uno buona notte. Certamente incubi e perplessità sono rimaste nelle sua mente.

    Renato

    RispondiElimina
  2. Vecchio uomo che guardi attraverso i mie occhi.
    Vecchio uomo, quando guardi attraverso i miei occhi scruti il tuo paese.
    Vecchio uomo non ti stancare mai di guardare attraverso i miei occhi la tua città che volge in un’era di una politica sbagliata.
    Vecchio uomo non scoraggiarti è arrivata l’evoluzione del digitale.
    Vecchio uomo questa è evoluzione, progresso, cultura, arte, sport e moda di un paese lasciata al volere di chi crede di saper comandare.
    Vecchio uomo ringrazio DIO per avermi creato per condurre questi politici nostrani ad una vita più sana.
    Tratto dal libro di Renato pag.4 ultimo capoverso.

    Nessun commento!
    Nessuna proposta!
    Nessuna iniziativa!
    Eppur si muove anche lentamente.

    Mi chiedo:
    perché non volete commentare?
    In consiglio comunale si discute un ordine del giorno e finita la discussione, tutto tace o si aspettano nuove.

    Tra le righe:
    ringrazio chi in merito ha dato delle spiegazioni alla cittadinanza con semplici passaggi e ringrazio l’anonimo che ogni tanto risponde. Odio e amore vanno in compagnia
    Renato

    RispondiElimina
  3. vecchio renato,esci dalla cretineria e interessati del caso Bruni.

    Se lo risolvi avrai il mio plauso

    RispondiElimina
  4. Si Renato parla di Bruni così scendi di livello il ragionamento e il anonimo capo sarà contento, invece di interessarsi a ciò che accade in casa sua.

    RispondiElimina
  5. carissima lilli

    ho voluto rispondere all'anonimo del 18 ore 18.37 perchè nel commento precedente l'ho richiamato tra le righe. Accetto il suggerimento e hai ben compreso che mi piace scrivere e scherzare quando è necessario ...
    Renato

    RispondiElimina
  6. per l'anonimo tra le righe:
    aspetto tuo intervento in questo post.
    spero nei commenti forbiti e non da un denaro
    Grazie
    Renato

    RispondiElimina
  7. renà rispondo per te all'anonimo

    vecchio anonimo,esci dalla cretineria e interessati dei casi seri.

    RispondiElimina
  8. ah rena', i cretini vanno sempre coi cretini?
    ma te li scegli tu o fioriscono attorno a te?
    date gli auguri alla madre dell 'anonimo 20 ottobre 2010 15:20, la mamma e' incinta.

    stavamo scarsi a fessi.......

    RispondiElimina
  9. renato renato
    sei proprio dissociato
    sei anche un po bacato
    e alla fine sfortunato.

    Perche' non hai un cervello
    sei solo uno zimbello
    ruffianello e saccentello
    sbarbatello e picchiatello

    RispondiElimina

blog culturale fondato dalla giornalista Lilli D'Amicis

Translate

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT
Questo Blog ha subito una trasformazione, in questo spazio ci si occuperà solo di Spettacolo, Cultura, Sport e Tempo libero. Ho deciso di aprirlo agli operatori culturali e sportivi che con una mail di richiesta possono diventare collaboratori autonomi e quindi inserire liberamente prose, poesie, ma anche report di manifestazioni che riguardano il nostro territorio, oppure annunci di eventi o racconti dove la nostra gente è stata protagonista. Scrivete quindi a lillidamicis@libero.it, vi aspetto!!!

LIBERTÀ DI PENSIERO

"Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.
Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordina fatti anche lontani, che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà,
la follia e il mistero".
Pierpaolo Pasolini
scrittore
ammazzato nel novembre del 1975

Visualizzazioni ultima settimana

EINSTEIN DICEVA SPESSO

“Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare”.