Che ora è ?

venerdì 15 aprile 2011

Campagna elettorale è l'ora dell'orologio, da quello da polso a quello di città

Il trittico dell'orologio

E per completare l'opera sta per vedere la luce ORAQUADRA, giornale on line fondato dalla sottoscritta, una coincidenza? BOHHH?!

6 commenti:

  1. Cosimo Lombardi15 aprile 2011 13:41

    Non per dire, ma l'orologio della torretta, patrimonio di tutta la città, è il più visibile e detta i tempi della vita cittadina. Sin dai tempi della sirena, alias "lu mamone".
    VINCA GIANFREDA, VINCA IL CENTRODESTRA, MA, SOPRATUTTO
    VINCA GROTTAGLIE

    RispondiElimina
  2. Credo che vinca gianfreda,vinca il centrodestra e vinca grottaglie son elementi di una equazione.
    Vinca Gianfreda+vinca Il cendrodestra è diverso di vinca Grottaglie-

    Il piccolo matematico.com

    RispondiElimina
  3. e poi orologi a tutti....

    RispondiElimina
  4. veramente quello del candidato consigliere vestita era una presa in giro. Ironia ragazzi ironia.

    lisa N.

    RispondiElimina
  5. Senza offendere nessuno il mio è più bello ed è costato zero, solo un po di fantasia e mezzora di Photoshop :))

    E poi è anche ricercato, la posizione speculare ecc ecc... che si sappia che io l'orologio lo porto sempre a SINISTRA, anche quello da muro!!!

    RispondiElimina
  6. Attento nel caso ti viene il torcicollo vincenzo!

    RispondiElimina

blog culturale fondato dalla giornalista Lilli D'Amicis

Translate

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT
Questo Blog ha subito una trasformazione, in questo spazio ci si occuperà solo di Spettacolo, Cultura, Sport e Tempo libero. Ho deciso di aprirlo agli operatori culturali e sportivi che con una mail di richiesta possono diventare collaboratori autonomi e quindi inserire liberamente prose, poesie, ma anche report di manifestazioni che riguardano il nostro territorio, oppure annunci di eventi o racconti dove la nostra gente è stata protagonista. Scrivete quindi a lillidamicis@libero.it, vi aspetto!!!

LIBERTÀ DI PENSIERO

"Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.
Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordina fatti anche lontani, che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà,
la follia e il mistero".
Pierpaolo Pasolini
scrittore
ammazzato nel novembre del 1975

Visualizzazioni ultima settimana

EINSTEIN DICEVA SPESSO

“Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare”.