Che ora è ?

mercoledì 13 aprile 2011

Piano di riordino: Il sindaco Raffaele Bagnardi convoca la conferenza dei Sindaci

In merito al Piano di riordino della sanità pugliese e in particolare  quella del distretto tarantino, il Sindaco della Citta di Grottaglie fa richiesta di convocazione , al sindaco Stefano, della Conferenza dei Sindaci,  il tutto è consequenziale a quanto accaduto ieri in Consiglio regionale dove alcuni sindaci del Tarantino hanno consegnato le loro fasce tricolore in segno di protesta a questo piano di riordino ospedaliero che pare mortifichi in modo pesante la Provincia di Taranto e  i Sindaci dei paesi, interessati a queste non chiusure o rimodulazioni di ospedali, non ci stanno e Bagnardi cerca di farli ri-chiamare a raccolta, speriamo che anche questa volta non vada deserta questa chiamata come è già purtroppo  accaduto.

3 commenti:

  1. E Bagnardi, il PD grottagliese e i suoi accoliti, perché non erano a Bari a manifestare per la chiusura dell'ospedale di Grottaglie? La risposta e'semplicemente ovvia: perché si disinteressano totalmente delle sorti dell'ospedale e fanno solo campagna elettorale per turlupinare i grottagliesi. Svegliatevi!!!!!
    Fessi!!!!

    RispondiElimina
  2. Beh...se la dobbiamo dire tutta,a Bari non mancava solo il PD ma tutti..o quasi i partiti e le liste Grottagliesi con i loro "accoliti".

    RispondiElimina
  3. A bari cerano solo i grottagliesi di cuore,gli altri quelli di mente stavano davanti alla televisione.

    RispondiElimina

blog culturale fondato dalla giornalista Lilli D'Amicis

Translate

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT
Questo Blog ha subito una trasformazione, in questo spazio ci si occuperà solo di Spettacolo, Cultura, Sport e Tempo libero. Ho deciso di aprirlo agli operatori culturali e sportivi che con una mail di richiesta possono diventare collaboratori autonomi e quindi inserire liberamente prose, poesie, ma anche report di manifestazioni che riguardano il nostro territorio, oppure annunci di eventi o racconti dove la nostra gente è stata protagonista. Scrivete quindi a lillidamicis@libero.it, vi aspetto!!!

LIBERTÀ DI PENSIERO

"Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.
Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordina fatti anche lontani, che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà,
la follia e il mistero".
Pierpaolo Pasolini
scrittore
ammazzato nel novembre del 1975

Visualizzazioni ultima settimana

EINSTEIN DICEVA SPESSO

“Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare”.