Che ora è ?

mercoledì 13 aprile 2011

Ieri a Bari una nutrita partecipazione di popolo per il San Marco di Grottaglie

Il comitato cittadino "NO ALLA CHIUSURA DELL'OSPEDALE S.MARCO" di Grottaglie, segna un altro punto a favore della partecipazione popolare per il  rimodulamento della struttura ospedaliera da parte della Regione.
Ieri  infatti, un gruppo di  grottagliesii, guidati da alcuni membri del comitato, hanno dato vita ad una colorata e vivace manifestazione davanti al palazzo del Consiglio regionale a Bari insieme ad altri gruppi cittadini provenienti  dai paesi interessati ai tagli della sanità. Nel segno della continuità, già ampiamente deliberata dai componenti il comitato cittadino,saranno presto messe in campo altre iniziative popolari tendenti al rafforzamento dell'azione che le istituzioni cittadine svolgono unitamente all'azione popolare. I componenti del comitato rivolgono un sentito ringraziamento a tutti per  la grande partecipazione ed il calore mostrato durante le varie iniziative ed esortano la cittadinanza a stringersi intorno al movimento per difendere il nosocomio Grottagliese da un lento ma inesorabile decadimento, qualora dovessero rimanere disattese le istanze avanzate da tecnici ed amministratori locali.
Il comitato cittadino inoltre comunica che sono in cantiere altre  iniziative  che coinvolgeranno anche le popolazioni vicinore interessate alla  salvaguardia  dell'ospedale San Marco di Grottaglie e che hanno già aderito alla grande  manifestazione di sabato 9 Aprile scorso,sfilando in corteo con i gonfaloni  accompagnati da sindaci ed amministratori locali.
Il movimento solidarizza con il gesto dei sindaci, del vicesindaco di  Grottaglie Francesco Donatelli e dell'assessore Angelo Cassone  per il comune  di Monteiasi  intervenuti nella sala del Consiglio regionale,  pur dichiarando la propria estraneità a qualsiasi forma di appartenenza partitica che possa snaturare l' azione e le finalità per cui è  nato.

1 commento:

  1. Ancora una vergognosa strumentalizzazione
    partitica. Tutti questi comitati servono a portare
    voti a qualcuno.

    RispondiElimina

blog culturale fondato dalla giornalista Lilli D'Amicis

Translate

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT
Questo Blog ha subito una trasformazione, in questo spazio ci si occuperà solo di Spettacolo, Cultura, Sport e Tempo libero. Ho deciso di aprirlo agli operatori culturali e sportivi che con una mail di richiesta possono diventare collaboratori autonomi e quindi inserire liberamente prose, poesie, ma anche report di manifestazioni che riguardano il nostro territorio, oppure annunci di eventi o racconti dove la nostra gente è stata protagonista. Scrivete quindi a lillidamicis@libero.it, vi aspetto!!!

LIBERTÀ DI PENSIERO

"Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.
Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordina fatti anche lontani, che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà,
la follia e il mistero".
Pierpaolo Pasolini
scrittore
ammazzato nel novembre del 1975

Visualizzazioni ultima settimana

EINSTEIN DICEVA SPESSO

“Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare”.