Che ora è ?

giovedì 7 aprile 2011

L’OSPEDALE DI GROTTAGLIE NON CHIUDE, NE’ ORA NE’ MAI !

Infiamma la polemica tutta a livello locale sull’ospedale S.Marco di Grottaglie, dove c’è già chi ha brandito l’arma della propaganda elettorale per diffondere paure nella cittadinanza sulla presunta chiusura del nosocomio grottagliese.
SEL Grottaglie preferisce invece lavorare senza clamore per ridurre le distanze fisiche e mentali tra operatori del settore, i timori della cittadinanza ed i rappresentanti istituzionali rendendosi promotrice di un faccia a faccia tra le parti che sono soltanto all’apparenza in contrapposizione tra loro; ritenendo che la via del dialogo eviti inutili barricate che portano soltanto alla esasperazione delle parti.


Lavorando in questa direzione, il circolo grottagliese di SEL  ha fortemente voluto e saputo organizzare lo scorso martedi 5 Aprile un incontro con l’assessore alla Sanità,Tommaso Fiore, in sede a Bari con una delegazione di medici grottagliesi costituita dal dr. Achille D’amore primario del reparto maternità, dal dr. Angelo Rotaia primario anestesista e dal dr. D’Elia pediatra dell’ospedale S.Marco accompagnati dagli esponenti Sel, Franco Galiandro segretario Sel Grottaglie, Mino Borraccino consigliere provinciale SEL e da Giuseppe Guarini capogruppo Sel Grottaglie.
Come riferito dai presenti, medici compresi, il riscontro ottenuto è risultato alquanto proficuo per fare il punto su incomprensioni ed elementi di criticità. L’assessore Fiore per l’ennesima volta ha colto l’occasione per ribadire che l’ospedale S.Marco non chiude e non chiuderà, cosa peraltro più volte espressa pubblicamente e persino riscontrabile in video su alcuni blog locali. L’assessore Fiore ha riconosciuto l’eccellenza del reparto maternità di Grottaglie fattore decisivo che né garantisce non solo l’esistenza ma costituisce al tempo stesso il presupposto di partenza per esaltarne la funzione. Durante l’incontro è stato preso un impegno per avviare da subito un confronto costruttivo con tutti i protagonisti del territorio ovvero operatori sanitari, responsabili dei singoli reparti dell’ospedale S.Marco ed istituzioni locali che avranno il compito di informare correttamente la  cittadinanza sui percorsi sanitari da adottare.
Dell’incontro barese riteniamo che i medici intervenuti sapranno relazionare al meglio e con dovizia di particolari, sia pubblicamente che nelle sedi associative, quanto recepito in Regione.
In tema di valutazione politica ci limitiamo a riscontrare come l’avvenuto incontro abbia di per sé accolto le principali istanze della piattaforma rivendicativa del 9  aprile   rendendola di fatto superata dagli eventi.
Ribadiamo, in chiusura, che l’uso allarmistico degli argomenti per fini elettorali allontana i cittadini dalla piena comprensione degli eventi in corso. Se ad altri soggetti politici  interessa il primato cittadino della propaganda politica, questo scettro glielo concediamo volentieri ben sapendo noi di SEL distinguere tra il reale e lo strumentale.
SEL infine ha indetto una conferenza stampa sull’argomento per venerdi 8 Aprile alle ore 17:00 in sede Sel a Grottaglie  ubicata in via Silvio Pellico 14b. 

16 commenti:

  1. cosimo Lombardi7 aprile 2011 07:48

    ... ce lo auguriamo tutti...

    RispondiElimina
  2. RiapriTe chirurgia in h 24 e restituiTe il reparto pediatria al S.Marco.
    Questi sono gli strumenti per rendere credibile l'impegno di tutti i partiti locali a favore del ns Ospedale.
    I cittadini vanno avanti

    SABATO 9 APRILE ORE 9,30 IN P.ZZA PRINCIPE DI
    PIEMONTE

    RispondiElimina
  3. Ma Monitor non c'è oggi?

    RispondiElimina
  4. Perchè tanto interesse solo ora??? Strano convocare un incontro privato alla Regione per un problema pubblico come la salute?
    Piero

    RispondiElimina
  5. Comunque il 9 Aprile alle 9.30 in Piazza Principe di Piemonte, tutti insieme senza bandiere.
    Anonimo

    RispondiElimina
  6. Perchè è tutta campagna elettorale, per SEL e il suo candidato Enzo lacorte come anche per l'intera coalizione, composta anche da Giuseppe Vinci e Ciro Trani.

    RispondiElimina
  7. siamo tutti colpevoli:
    chi fa finta di muoversi oggi,e chi nn si e mosso ieri.
    me compreso

    RispondiElimina
  8. Mi piace quando ho di fronte dei sapientoni della politica.

    Mi dispiace quando ho invece persone che lottano col cuore.

    I primi, cioè i sapientoni sono Franco Galiandro segretario Sel Grottaglie, Mino Borraccino consigliere provinciale SEL, Giuseppe Guarini capogruppo Sel Grottaglie e tommaso fiore;

    i secondi, invece, quelli che lottano col cuore sono dr. Achille D’amore primario del reparto maternità, dal dr. Angelo Rotaia primario anestesista e dal dr. D’Elia pediatra.

    Ai primi, cioè ai sapientoni apro un apertamente mentre per i secondi mi dispiace per loro ma devono forse attendere tre anni.

    L’apertamente è “MI CHIEDO”:

    se i medici sono agnostici della politica;

    se l’agnizione dei politici partecipanti è farsi campagna con guerra fredda rilevandosi politici di turno;

    se la copertura finanziaria per gli ospedali manca;

    se il comune di manduria, politicamente mette il comune di grottaglie nel sacco;

    se la conferenza dei sindaci ha fatto acqua da tutte le parti (compreso il vostro sindaco grottagliese);

    se i dati dei ricoveri o interventi in day hospital di altri ospedali non sono alla portata di mano;

    se la trasparenza politica espressa dal vostro e non mio assessore fiore è di dodicesimo livello (vedasi intervento in questo blog … intervento da un denaro);

    se il linguaggio adottato sicuramente a Bari è stato unicamente espresso in politichese;

    se …

    MI CHIEDO

    Quanto durerà questa presa in giro?

    O son io che non so ascoltare l’intervento dell’assessore Fiore o veramente mi dovrei ritirare in un convento?

    Forse l’ospedale S.Marco non chiude e non chiuderà col presupposto che SEL vinca le elezioni?

    Forse dovrò finanziare un nuovo convento!

    SEL dichiara “Ribadiamo, in chiusura, che l’uso allarmistico degli argomenti per fini elettorali allontana i cittadini dalla piena comprensione degli eventi in corso. Se ad altri soggetti politici interessa il primato cittadino della propaganda politica, questo scettro glielo concediamo volentieri ben sapendo noi di SEL distinguere tra il reale e lo strumentale.” Quindi, gruppo SEL volete voi la distinzione tra il reale e lo strumentale?
    Sono a vostra disposizione. Ma anche loro non commenteranno, sono politici e a loro non serve un solo voto (il mio), vogliono il popolino tanto birichino.

    SEL, lo scettro Renato lo lascia con piacere nelle vostre mani. Attenzione a fare buon uso. (e fu così che SEL regnò per cinque anni!).

    Certamente l’impegno preso da parte di SEL per un confronto costruttivo è sacrosanta politica, però però, però lo scettro lo lasciano nelle mani degli altri lasciando apertamente una ampia discussione tra il reale e lo strumentale.

    Mi chiedo:
    qual è il reale?
    Qual è lo strumentale?
    Qual è lo scettro?

    Associazione SEL mi rivolgo a voi: TOH! Scusate; movimento SEL mi rivolgo a voi: TOH! Scusate; partito SEL mi rivolgo a voi: vorrei tanto una spiegazione.

    E RENATO ASPETTO’, ASPETTO’, ASPETTO’, FINO AD INVOCARE IL SUO VECCHIO UOMO CHE SCRUTA QUESTA POLITICA LASCIATA IN UN FOSSATO.

    Purtroppo, però, SEL indìce una conferenza stampa sull’argomento per venerdi 8 Aprile alle ore 17:00 in sede Sel.

    Sempre e perdutamente però, però però SEL lascia lo scettro agli altri ivi compreso il reale e lo strumentale.

    CHE BRAVI!?!?!?!?!

    E renato continuò a chiedersi …
    Renato
    P.S. meditate SEL meditate e fate tesoro di quello che ho scritto. Attendo vostro intervento. Bacioni.

    RispondiElimina
  9. Come al solito sono un po’ sbadato.

    Anche il vicesindaco donatelli esprime un importante tassello per in nostro nosocomio.
    Parla dell’esito della conferenza dei sindaci sotto due punti fondamentali:
    il primo la rideterminazione del PAL; la seconda la rimodulazione.

    Per SEL:
    cambia qualcosa secondo voi?

    Anche questa volta ha dato conferma sull’esito della conferenza dei sindaci.
    Sbaglio o la rideterminazione e la rimodulazione era un discorso fatto due anni fa?

    UUUUUEEEEEEEHHHHHHH!!!!!!!
    Come dice un mio amico???????????? … de coccio!

    Per la barba di mio nonno!
    Assessore donatelli, ho commentato sul metodo di intervenire e voi rifate nuovamente la medesima procedura?

    Come dice un mio amico???????????? … de coccio!

    Quindi: la conferenza dei sindaci deve cambiare disco mentre SEL deve cambiare suono.

    Vi chiedo: per caso vi siete incontrati in precedenza voi di SEL insieme all’assessore donatelli e la conferenza dei sindaci?

    Le parole sono diverse ma il risultato non cambia.

    Come disse Gaber, Giorgio Gaber, quasi quasi mi faccio uno shampoo.

    Per lilli, è così la canzone di gaber?

    Meditate politici meditate e fate tesoro di quello che ho detto.
    Renato

    RispondiElimina
  10. Renato sei un grande.. riesci a mirare diritto al problema.. le tue parole a volte sembrano senza senso ma rileggendole hanno profondità.. caro Renato tutti parlano di soluzioni e rimedi necessari per evitare la chiusura dell'ospedale. Scommetto che nessuno di loro negli ultimi periodi è andato a vedere la desolazione che c'è nel reparto di chirurgia.. Dicono che l'Ospedale è salvo.. Non esiste peggior cieco che non vuol vedere, ma caro Signor Renato ha ragione Lei quando dice che parlano solamente per propri interessi personali. Nè io e nè Lei (forse siamo rimasti solo noi), crediamo alle parole dette per accaparrarsi qualche voto. Questa non è politica perchè se avessimo avuto bravi politici non ci saremmo ridotti in questo modo.. Sabato mattina andrò alla manifestazione solo per rispetto di coloro che credono che esistono ancora i valori..

    RispondiElimina
  11. I partiti contro i cittadini...come sempre!!! A Grottaglie è già successo!!!
    Ex militante

    RispondiElimina
  12. Ma "Renato", che mostra tanto carattere nelle parole, perché non lo fa anche con i fatti facendosi riconoscere. Mettici la faccia se hai il coraggio!

    P.S. Io sono sincero (precedendo le critiche)...non mi va di fare storie e non voglio dire chi sono!

    RispondiElimina
  13. Spicciatla cu vvi rraiate pi lu spitale!!! Vinite sobbra la villa sabbtu alle noe e menza!
    Vurtagghiese delusa

    RispondiElimina
  14. per l’anonimo del 7 ore 22.26

    la coerenza non è il tuo forte.
    Non so da quanto tempo leggi i mie commenti. Spero sia da molto.

    In mia assenza, in grottaglie, c’è qualcuno che pensa come me.
    Spero tanto in una sua candidatura.
    Gli ho consigliato di scegliere qualsiasi partito. Non è il colore a modificare le azioni, eventi, cause ma la persona. Spero però nella scelta equilibrata con un gruppo che non guarda se stessi ma NOI.
    Spero che la lista o partito cui affronterà la battaglia abbia il medesimo modo di vedere la politica.

    Avrai notato che non temo confronti come i vostri attuali politici, tuttavia l’anonimato rimarrà sempre una spina sul fianco a tutti coloro che sbagliano politicamente.

    Ho un desiderio chiuso in un cassetto. Sai qual è? Sai qual è?
    Spiegarvi l’obiettivo che l’attuale l’amministrazione ha messo a cuocere, perdenti o vincenti che siano.

    Ma questa è un’altra storia, un’altra storia.
    Comunque, mi affaccio al balcone e politicamente vedo incoerenza.
    Ecco perché posso prendere per mani tutti gli attuali politici e imparare loro a camminare.

    Secondo te, VINCI ha risposto a qualche mio commento?
    Secondo te, La Corte ha risposto a qualche mio commento?
    Secondo te, Michele Santoro ha risposto a qualche mio commento?
    Secondo te, Mirelli il condottiero della politica ha risposto a qualche mio commento?
    Secondo te, gli assessori attuali hanno risposto a qualche mio commento?
    E non parliamo dei consiglieri … loro … …

    Pretendi che metta sulle vostre labbra il mio nome????????????.

    Come dice un vecchio saggio … vuoi un buon minestrone?
    Devi cuocere le verdure insieme e non ad una ad una.
    Renato

    RispondiElimina
  15. per l'anonimo del 7 ore 19,07

    ti chiedo con cortesia di usare una voce più forte.

    durante il corteo grida forte quello che hai espresso.

    mi dispiace intensamente di non poter parteciare. altri impegni (rognosi) si sono affacciati alla mia persona.

    comunque vadano i fatti sarò sempre vicino a voi.
    Renato

    RispondiElimina
  16. Renà chi è la persona che pensa come te?

    sono indecisa a chi votare e vorrei votare il tuo amico.

    RispondiElimina

blog culturale fondato dalla giornalista Lilli D'Amicis

Translate

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT
Questo Blog ha subito una trasformazione, in questo spazio ci si occuperà solo di Spettacolo, Cultura, Sport e Tempo libero. Ho deciso di aprirlo agli operatori culturali e sportivi che con una mail di richiesta possono diventare collaboratori autonomi e quindi inserire liberamente prose, poesie, ma anche report di manifestazioni che riguardano il nostro territorio, oppure annunci di eventi o racconti dove la nostra gente è stata protagonista. Scrivete quindi a lillidamicis@libero.it, vi aspetto!!!

LIBERTÀ DI PENSIERO

"Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.
Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordina fatti anche lontani, che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà,
la follia e il mistero".
Pierpaolo Pasolini
scrittore
ammazzato nel novembre del 1975

Visualizzazioni ultima settimana

EINSTEIN DICEVA SPESSO

“Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare”.