Che ora è ?

venerdì 15 aprile 2011

PRESENTATO A GROTTAGLIE IL PIANO PROVINCIALE DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE

Si è svolto a Grottaglie un incontro di presentazione del Piano Provinciale della Formazione, alla presenza del capogruppo consiliare del Pd in Provincia di Taranto, Luciano Santoro, del segretario del Pd di Grottaglie, Massimo Serio, del Presidente della Scuola Edile di Taranto, Fabio De Bartolomeo, del consulente Stefano Basile, del Presidente della coop. Dast, Enzo Bovino, del candidato sindaco del centrosinistra Ciro Alabrese e dell’assessore provinciale alla formazione professionale, Luciano De Gregorio.
L’introduzione del capogruppo Luciano Santoro si è soffermata sull’opportunità del piano provinciale di creare le condizioni per formare una generazione che è esclusa completamente dal mercato del lavoro e chje sta pagando più di altre la violenta crisi economica che il Paese sta vivendo.
“Pur avendo a Grottaglie una realtà viva – sottolinea Santoro -  con la presenza di piccole e medie imprese, e di uno dei più importanti investimenti degli ultimi anni fatti nel Mezzogiorno cioè Alenia, il numero di iscritti presso l’ufficio per l’impiego della nostra città – un numero tuttavia non corrispondente al numero reale di disoccupati e inoccupati – è di 6151 unità. Una realtà che ci obbliga a interrogarci sul ruolo che gli enti locali e soprattutto la futura amministrazione comunale di Grottaglie – così come è stato fatto in questi anni – deve avere nei confronti del lavoro, fatto di attenzione assoluta e politiche mirate alla creazione di un’occupazione di qualità, tanto più in  presenza di un vuoto  politico-istituzionale nei confronti del mondo del lavoro al quale ci ha abituato l’attuale Governo.”
Il Presidente della cooperativa Dast ha sostenuto la necessità – della quale il piano tiene in debito conto – di valorizzare appieno la figura dei diversamente abili non come fardello, ma come contributo reale di arricchimento della forza lavoro, attraverso necessari e precisi percorsi formativi che tengano conto della disabilità come punto di partenza e non come limite."
L’assessore provinciale Luciano De Gregorio ha evidenziato i tratti caratteristici del piano – svolto in continuità con le basi gettate dal precedente assessore Vito Miccolis e con la condivisione del Presidente della Provincia Gianni Florido - che intende essere un punto di riferimento nelle modalità di fare sistema tra attori istituzionali, attività produttive e mercato del lavoro.
“Il piano – rimarca De Gregorio - si riferisce alla programmazione 2011 della formazione professionale, che potrà giovare di stanziamenti che si aggirano sui 9 milioni di euro e che formeranno 44 profili professionali. L’aspetto saliente del piano è legato alle modalità che accompagneranno la scelta dei profili da formare. Questi ultimi infatti scaturiranno da un prossimo confronto concertativi con i sindacati, con Assindustria, ma soprattutto con le grandi imprese presenti sul territorio, che indicheranno le figure professionali necessarie al mercato. Cercheremo in tal senso di legare la formazione a quello che è lo sviluppo del territorio, valorizzando il distretto della logistica, l’area portuale e quella aeroportuale. In seconda fase passeremo ad una riorganizzazione dei centri per l’impiego e sottoscriveremo un piano da presentare a scuole di formazione per l’approvazione di un codice etico di trasparenza. La nuova formazione professionale comincia da qui.”
 

Nessun commento:

Posta un commento

blog culturale fondato dalla giornalista Lilli D'Amicis

Translate

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT
Questo Blog ha subito una trasformazione, in questo spazio ci si occuperà solo di Spettacolo, Cultura, Sport e Tempo libero. Ho deciso di aprirlo agli operatori culturali e sportivi che con una mail di richiesta possono diventare collaboratori autonomi e quindi inserire liberamente prose, poesie, ma anche report di manifestazioni che riguardano il nostro territorio, oppure annunci di eventi o racconti dove la nostra gente è stata protagonista. Scrivete quindi a lillidamicis@libero.it, vi aspetto!!!

LIBERTÀ DI PENSIERO

"Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.
Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordina fatti anche lontani, che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà,
la follia e il mistero".
Pierpaolo Pasolini
scrittore
ammazzato nel novembre del 1975

Visualizzazioni ultima settimana

EINSTEIN DICEVA SPESSO

“Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare”.