Che ora è ?

venerdì 1 aprile 2011

Wemag dedicato anche all'invidia dei tarantini

La copertina di Wemag che sarà in edicola a partire da oggi è dedicata a un personaggio conturbante. È tarantina e sta facendo tremare la serie A. Aurora Oliveira, accompagnatrice, dopo la sua ultima apparizione nel salotto del Chiambretti Night, parla con Wemag e svela che sta per pubblicare un libro in cui racconterà dei suoi incontri hard. Della sua città dice «i tarantini sono tutti invidiosi».
Per l'attualità, da Taranto sono partiti più di millecinquecento militari. Destinazione Libia. Ma se i nostri uomini vanno in guerra le loro donne, madri, mogli, sorelle e fidanzate vivono una battaglia domestica. Viaggio tra le donne tarantine che combattono con le responsabilità e con la solitudine. Le voci delle donne di un esercito sempre più meridionale.
Nel frattempo esplodono le polemiche a Manduria tra residenti e amministratori. Cresce la paura tra i cittadini mentre gli immigrati scappano dal campo.
In politica si analizza il calo di consensi del sindaco di Taranto che perde venti punti percentuali rispetto alla sua elezione. Per la provincia, intervista doppia impertinente ai due candidati alla carica di primo cittadino del comune di Massafra, Martino Tamburrano e Vito Miccolis. Non si risparmiano colpi e parlano di avversari, intellettuali, imprenditori e di carristi massafresi.
Il personaggio di questa settimana è la criminologa del caso Avetrana, Roberta Bruzzone che svela le sue verità su Sarah, zio Michele e su Simona Ventura.
Per l'economia, Taranto resta fuori anche dal nuovo progetto di Wired per il Wifi gratis. Il capoluogo jonico è ultimo nella classifica Wifi in Italia, eppure nel 2009 fu una delle prime città a portare la tecnologia in piazza.
Per lo sport un'intervista molto personale alla belga al timone del Cras. Che ci fa secondo voi Kathy Wambe sulla prua di una barca?
Intervista ai Subsonica che dopo quattro anni di silenzio tornano con un nuovo album e il 9 saranno in Puglia. Ma Wemag è anche viaggi, motori, moda, shopping, arte e tanta informazione.
Direttore Wemag
mob: 346.8822150

6 commenti:

  1. Invidiosi? Di che? Di una escort (che poi vuol dire puttana)? è un lavoro che potrebbe fareognuno di noi (uomini e donne). Tutto sta nell'avere un minimo di pudore e preferire usare determinati sensi per il/la proprio/a compagno/a ed altri per lavorare onestamente. Ma vedi un po' chi deve venire a giudicare mo! E le danno pure la prima pagina...che schifo!

    RispondiElimina
  2. Tanti complimenti alla criminologa Roberta Bruzzone per la sua preparazione, intelligenza nonchè impegno in tutte le iniziative a cui prende parte. E poi molto meglio il BPA rispetto al DNA!

    Patrizio Pesce (Livorno)

    RispondiElimina
  3. patrizio pesce di livorno sai come si definiscono comunemente quelli come te? lecchini… e un minimo di dignità e che cavolo! sei un povero disperato! PS: tu sei quello che commenta anche veronica ciardi, eleonora abbagnato, ecc ecc.... smettila di guardare youporn e fatti una vita! PS1: la bruzzone nei suoi corsi non ti ha mai insegnato che non si lascia il proprio indirizzo sui siti?

    RispondiElimina
  4. PATRIZIO PESCE E COSA C'ENTRA LA BRUZZONE ORA?

    RispondiElimina
  5. E se io non abitassi più lì, maxy lecchino? Nessuno te lo ha insegnato?
    E poi non hai manco il coraggio di firmarti....VERGOGNATI!

    RispondiElimina
  6. Anonymus, trascorri tutta la giornata dinanzi al PC? Ma fatti una vita propria......sposati, abbi dei figli! Datti una smossa!

    RispondiElimina

blog culturale fondato dalla giornalista Lilli D'Amicis

Translate

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT
Questo Blog ha subito una trasformazione, in questo spazio ci si occuperà solo di Spettacolo, Cultura, Sport e Tempo libero. Ho deciso di aprirlo agli operatori culturali e sportivi che con una mail di richiesta possono diventare collaboratori autonomi e quindi inserire liberamente prose, poesie, ma anche report di manifestazioni che riguardano il nostro territorio, oppure annunci di eventi o racconti dove la nostra gente è stata protagonista. Scrivete quindi a lillidamicis@libero.it, vi aspetto!!!

LIBERTÀ DI PENSIERO

"Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.
Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordina fatti anche lontani, che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà,
la follia e il mistero".
Pierpaolo Pasolini
scrittore
ammazzato nel novembre del 1975

Visualizzazioni ultima settimana

EINSTEIN DICEVA SPESSO

“Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare”.