Che ora è ?

venerdì 8 aprile 2011

E' ufficiale: Ciro Gianfreda è il candidato sindaco per il Pdl compresa la destra

L'on. Pietro Franzoso con l'avv. Gianfranco Chiarelli hanno confermato tramite fax la candidatura a sindaco del PDL  dell'ing.  Ciro Gianfreda.
Domani pomeriggio è prevista  la conferenza stampa  per i media. Domenica dalle 19.00 alle 21.00 in piazza Principe di Piemonte,  presentazione  del candidato Sindaco del PDL  alla città e il discorso dell'avv. Michele Mirelli.
A questo punto dovrebbe decadere la candidatura di Cosimo Lombardi in quanto la destra convergerebbe nella coalizione per Ciro Gianfreda sindaco. Intanto Michele Santoro da me ascoltato telefonicamente pare essere fermo sulla sua posizione e quindi determinato a correre da solo con la lista La Puglia prima di tutto ed un'altra lista civica. Mentre per Gianfreda sarebbero già pronte due liste (Pdl e lista civica), più quella della destra  e non è escluso che non si aggreghi anche Fli.
Comunque  fino a sabato 16 aprile, giorno della presentazione delle liste, potrebbe accadere di tutto, anche una folgorazione sulla via di Damasco dello stesso Michele Santoro che dovrà, in caso di un non ripensamento, prendersi la responsabilità di un centro destra spaccato, regalando così una quasi vittoria a Ciro Alabrese, coalizione di di centro sinistra quest'ultima  forte delle sue 7 liste potrebbe farcela a prima botta. 

3 commenti:

  1. So che sei fuori città perciò te lo segnalo. Sono riuescita a contattare FINALMENTE Gianfranco Chiarelli ed ha smentito la notizia del fax, sottoscritto da Franzoso e da lui stesso, nel quale viene confermata la candidatura a sindaco del Pdl di Ciro Gianfreda. Mi ha rimandato a domattina per altre notizie. I giochi nel centro destra sono ancora aperti.
    Anna Rita Palmisani

    RispondiElimina
  2. Perchè Michele Santoro che dovrà, in caso di un non ripensamento, prendersi la responsabilità di un centro destra spaccato, regalando così una quasi vittoria a Ciro Alabrese, coalizione di di centro sinistra quest'ultima forte delle sue 7 liste potrebbe farcela a prima botta.
    Potrebbe regalarla a qualche altra coalizione con programmi e candidati forse più credibili o no.

    by;cicampatuttulannosigodelimeghiufiesti.it

    RispondiElimina
  3. Cosimo Lombardi8 aprile 2011 21:59

    Se la notizia fosse vera sarebbe una bella notizia.
    Purtroppo, pare che non sia vera ed emerge, in tutta evidenza, la infelice scelta di Chiarelli quale commissario della dilaniata sezione del PdL di Grottaglie.
    Vien da dire, con tono scherzoso : La Corrida, dilettanti allo sbaraglio.
    Anche se, a questo punto, c'è poco da scherzare, specialmente sulle sorti della Città.
    Di questa sventurata, povera, bella, nostra Città.
    Cosimo Lombardi

    RispondiElimina

blog culturale fondato dalla giornalista Lilli D'Amicis

Translate

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT
Questo Blog ha subito una trasformazione, in questo spazio ci si occuperà solo di Spettacolo, Cultura, Sport e Tempo libero. Ho deciso di aprirlo agli operatori culturali e sportivi che con una mail di richiesta possono diventare collaboratori autonomi e quindi inserire liberamente prose, poesie, ma anche report di manifestazioni che riguardano il nostro territorio, oppure annunci di eventi o racconti dove la nostra gente è stata protagonista. Scrivete quindi a lillidamicis@libero.it, vi aspetto!!!

LIBERTÀ DI PENSIERO

"Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.
Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordina fatti anche lontani, che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà,
la follia e il mistero".
Pierpaolo Pasolini
scrittore
ammazzato nel novembre del 1975

Visualizzazioni ultima settimana

EINSTEIN DICEVA SPESSO

“Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare”.