Che ora è ?

domenica 3 aprile 2011

Ars et Labor Grottaglie potrebbe ritornare nelle mani di Spagnulo

Oggi domenica 3 aprile all'incontro di calcio Grottaglie-Ischia, sarà presente l'ex presidente  Vito Paolo Spagnulo. Molti tifosi si augurano un suo nuovo interessamento, per poter tornare grandi e riempire lo stadio. E' l'unico capo tifoso, divenuto presidente, che gode di moltissima stima da parte della tifoseria grottagliese. Tutti quelli che amano questa sfortunata squadra,  si augurano che la notizia sia vera e sono pronti a sostenerlo.
Firmato:  un tifoso in gran sofferenza

3 commenti:

  1. Magari.E' uno di noi!
    Super tifoso e grottagliese.

    RispondiElimina
  2. Dopo tanti anni Spagnulo è venuto al campo ed il nostro GROTTAGLIE ha vinto.
    Porta pure furtuna

    RispondiElimina
  3. E' vero che la squadra è diventata al servizio della discarica praticamente una pattumiera e ppo' è vinutu lu castiddanu, ma a spagnulo vito paolo chi glie lo fa fare????? Ca li sciucaturi tutti sunaturi sontu, ci li paie sciocunu ci no ni la sciocunu. Nno ssi meritunu niente, alla zappa li ma manna'

    RispondiElimina

blog culturale fondato dalla giornalista Lilli D'Amicis

Translate

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT
Questo Blog ha subito una trasformazione, in questo spazio ci si occuperà solo di Spettacolo, Cultura, Sport e Tempo libero. Ho deciso di aprirlo agli operatori culturali e sportivi che con una mail di richiesta possono diventare collaboratori autonomi e quindi inserire liberamente prose, poesie, ma anche report di manifestazioni che riguardano il nostro territorio, oppure annunci di eventi o racconti dove la nostra gente è stata protagonista. Scrivete quindi a lillidamicis@libero.it, vi aspetto!!!

LIBERTÀ DI PENSIERO

"Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.
Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordina fatti anche lontani, che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà,
la follia e il mistero".
Pierpaolo Pasolini
scrittore
ammazzato nel novembre del 1975

Visualizzazioni ultima settimana

EINSTEIN DICEVA SPESSO

“Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare”.