Che ora è ?

venerdì 8 aprile 2011

GROTTAGLIE: L’IMPRESA AD ANGRI VALE LA D. Vietato sbagliare, anche un punticino sarebbe prezioso!


di Grazio Santo Chirico

Ennesimo scontro diretto per il Grottaglie di mister Pizzonia, che allo stadio “Novi” di Angri dovrà sfidare la formazione di casa. Le due squadre arrivano a questa partita con umori opposti, l’Angri arrabbiatissimo per la debacle di Ostuni, invece il Grottaglie con il sorriso in bocca per il ritorno alla vittoria al D’Amuri.
I grigio-rossi di casa dovranno rinunciare per squalifica a tre pedine: Loreto, Truglio e Nettuno. Elementi come capitan Amarante, Galdi e bomber Incoronato non devono essere sottovalutati. Pugliesi con le sole assenze di Malagnino (infortunato) e Pinto (seconda ed ultima giornata di squalifica). Dall’ amichevole disputatasi giovedì al D’Amuri contro il Mottola, sono emerse queste indicazioni. Il Grottaglie dovrebbe schierarsi con il 3-5-2: Laghezza tra i pali, linea difensiva con Solidoro, Mastronardi, Colangione, centrocampo con la linea centrale formata dal trio Luzzi-Salvestroni-Arcadio e sulle fasce Fraschini a sinistra e Meuli a destra, in avanti spazio al tandem De Angelis-Piumetto, che ben si era comportato nel secondo tempo contro l’Ischia. Bocciatura in arrivo per il ceco Nulicek. Serve l’impresa ad Angri, quell’impresa che può regalare un pezzo di permanenza in Serie D. Calcio d’inizio fissato per le ore 15:00.


Nessun commento:

Posta un commento

blog culturale fondato dalla giornalista Lilli D'Amicis

Translate

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT
Questo Blog ha subito una trasformazione, in questo spazio ci si occuperà solo di Spettacolo, Cultura, Sport e Tempo libero. Ho deciso di aprirlo agli operatori culturali e sportivi che con una mail di richiesta possono diventare collaboratori autonomi e quindi inserire liberamente prose, poesie, ma anche report di manifestazioni che riguardano il nostro territorio, oppure annunci di eventi o racconti dove la nostra gente è stata protagonista. Scrivete quindi a lillidamicis@libero.it, vi aspetto!!!

LIBERTÀ DI PENSIERO

"Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.
Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordina fatti anche lontani, che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà,
la follia e il mistero".
Pierpaolo Pasolini
scrittore
ammazzato nel novembre del 1975

Visualizzazioni ultima settimana

EINSTEIN DICEVA SPESSO

“Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare”.